QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Salmonella scoperta nella più grande fabbrica di cioccolato del mondo: Callebaut interrompe la produzione a Wiese (Libeke)

© BELGA

Il produttore di cioccolato Barry Callebaut ha interrotto la produzione nello stabilimento di Wieze nelle Fiandre orientali, la più grande fabbrica di cioccolato del mondo, dopo che la salmonella è stata scoperta in un’area di produzione. La società lo ha annunciato giovedì.

fonte: BELGA

Tutti i prodotti di cioccolato prodotti a Wieze dopo il 25 giugno sono vietati. Chiusa la fabbrica di cioccolato liquido e duro. Al momento, secondo un portavoce di Korneel Warlop, non ci sono indicazioni che il cioccolato sia arrivato al consumatore. “La stragrande maggioranza dei prodotti è ancora con noi. Il resto è nei negozi dei nostri clienti”, sembra. Il cioccolato di Wieze viene inviato ai trasformatori, quindi non direttamente al consumatore. Ciò potrebbe essere confermato più tardi giovedì.

Lunedì 27 giugno, Barry Callebaut ha scoperto un lotto di produzione positivo alla salmonella, che era stato prodotto a Wieze. I forti programmi di sicurezza alimentare hanno consentito di identificare rapidamente la lecitina come fonte di contaminazione. Lo stesso Barry Callebaut ha denunciato l’incidente all’Agenzia federale per la sicurezza alimentare (FAVV) e per precauzione ha chiuso tutte le linee di produzione di cioccolato a Wieze. Tutti i prodotti realizzati dopo il test sono stati banditi.

La produzione di cioccolato a Wieze rimarrà sospesa fino a nuovo avviso. Per precauzione, l’azienda ha contattato tutti i clienti e chiesto che tutti i prodotti potenzialmente spediti fossero banditi.

(Leggi di più sotto la foto)

© Paul de Wilde – Corelio

Barry Callebaut si prenderà il tempo necessario per rintracciare la causa principale della contaminazione e manterrà informato il FASFC durante tutto il processo. “Quando questo sarà completato con successo, le linee di produzione saranno pulite e disinfettate prima che la produzione possa riprendere”. L’azienda non può dire per quanto tempo si fermerà la produzione. La FASFC dovrà prima dare il via libera per ripartire.

Il portavoce della società Cornell Warlop ha affermato che la società si aspetta ulteriori informazioni fino a giovedì.

A Wieze lavorano 1.200 persone, di cui 600 in fabbrica. Ci saranno anche giovedì. Sembra che si stiano preparando a ripulire l’intero sito.

Ad aprile, l’azienda di cioccolato Ferrero è stata costretta a chiudere la sua fabbrica di cioccolato ad Arlon a causa della contaminazione da salmonella. La fabbrica è stata autorizzata a riavviare solo a determinate condizioni a giugno.

READ  Dove puoi trovare un conto corrente gratuito? Uno sguardo alle possibilità e alla digitazione di precisione | La mia guida