QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sostituire il batterista Charlie Watts dei Rolling Stones è stato…

“Tutti pensano che Mick e Keith siano le pietre”, ha detto una volta Keith Richards in un’intervista. Ma questo non è affatto vero. Charlie Watts è gli Stones”. Curiosi di vedere cosa succederà dopo con una delle rock band più famose al mondo. Un’alternativa è già stata resa disponibile per il prossimo round. Con la benedizione di Sua Maestà in persona.

Watts non era la rock band più cool dei Rolling Stones. A ottant’anni era anche il più anziano di tutti. “Tutti quegli anni a guardare il culo di Mick Jagger da dietro una batteria, sta iniziando a pesarti”, ha scherzato in una rara intervista.

Watts non c’era comunque quando gli Stones si imbarcarono in un tour negli Stati Uniti a settembre. È stato operato quest’estate e ha dovuto fare riabilitazione. Quale fosse esattamente il problema, il suo manager ha tenuto un segreto. E sembrava che “l’operazione fosse andata a buon fine, e ora è importante riabilitare adeguatamente”. Ma Watts non si è mai ripreso.

Con Steve Jordan, che suona da anni il chitarrista degli Stones Keith Richards, hanno già trovato una buona alternativa per il prossimo tour. Non si sa ancora se sarà anche la prossima pietra. Ma l’opportunità è grande. Questo perché lo stesso Watts ha dato il suo consenso a prendere il posto di Jordan.

Watts era il membro più anziano dei Rolling Stones, ma anche altri musicisti si avvicinano agli 80 anni. Il batterista aveva già subito un trattamento di successo per il cancro alla gola nel 2004. Nonostante la sua età, era ancora più in forma nella band.

READ  Thomas Markle non parla dell'incontro con sua figlia: 'Oprah usa Harry e Meghan' | Proprietà

Non è ancora chiaro se la morte di Watts abbia segnato la fine dell’era dei Rolling Stones. Anche se Mick Jagger e Keith Richards hanno già indicato che si divertono ancora altrettanto e vogliono andare avanti per un po’.