QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Spero che la coppa sia vuota adesso”: di male in peggio per l'AA Gent, che ora perde anche contro il Maccabi Haifa |  gli sport

“Spero che la coppa sia vuota adesso”: di male in peggio per l'AA Gent, che ora perde anche contro il Maccabi Haifa | gli sport

La caduta libera continua. Adesso l'AA Gent ha perso anche in Conference League contro il Maccabi Haifa dopo aver concesso il gol troppo facilmente. Un altro colpo mentale.

Sei sconfitte. Cravatta. E ancora zero – 0! -Vittorie. Il bilancio sportivo per il 2024 appare sempre più peggiorato nell’AA Gent. Le cose stanno andando di male in peggio. Adesso nemmeno i Buffaloes potevano battere il Maccabi Haifa. Purtroppo.

Tuttavia, Hein Vanhisbrouck ha messo insieme una coppia offensiva che, sulla carta, ha le qualità per distruggere completamente il Maccabi. Tisodale ovviamente e Sonko. Il trasferimento record del Gent, acquisito lo scorso inverno per 8 milioni di euro, ha celebrato il suo primo avvio. Ben presto divenne chiaro che doveva ancora crescere fisicamente. Tanti bei movimenti con la palla tra i piedi e un tentativo da gol. Ma non può ancora portare la spinta e la capacità che Van Heesbrouck si aspetta da un attaccante. Ha senso, perché si è allenato intensamente solo per circa un mese dopo la fine delle gare in Svezia. Sonko ha finito per ottenere 45 minuti. Non è stato memorabile. I Buffaloes dovranno pazientare prima di vedere il meglio di Sonko.

© Immagini Notizie

Suo fratello, l'attaccante Tisodale, non stava meglio. Dalla tribuna stampa, vicino alle panchine, abbiamo sentito più volte Vanhisbrouck lamentarsi. Giustamente, quindi. Tissodale ha sofferto di inutili perdite di palla, ha fatto scelte sbagliate e spesso ha mancato occasioni per tirare direttamente ad un giocatore del Maccabi. Le scene non sono ancora a fuoco. La Coppa d'Africa, dove ha giocato appena 17 minuti, gli dà ancora fastidio. La pazienza vale anche per Tisodali! Tuttavia, AA Gent non ha questo nello stato attuale. La più grande opportunità è arrivata tramite Gerkens. Un colpo di testa sul cross di De Sart, e c'è dell'altro.

READ  Il gestore di una discoteca di Bruxelles si rammarica del clamore per la "festa" Eden Hazard: "Ha portato a casa altri demoni..."

Ebbene, il primo tempo da dimenticare in fretta. L'AA Gent ha dato più slancio dopo la pausa. Con un'ottima opportunità a breve. Gandelmann ha incontrato il portiere del Maccabi Keouf da distanza ravvicinata. Tuttavia, i Buffaloes non mantennero le buone intenzioni. Sono rimasti un po' indietro e non sono riusciti a mettere insieme un calcio offensivo. Quando Vanhisbrouck vide accanto a lui come il Maccabi lanciava Rafailov e Saif, capì che ora era. Sarà difficile. Suonarono i campanelli d'allarme.

E poi il peggio doveva ancora venire. Gerkens voleva respingere la palla, quindi tira dritto verso Podgoreanu e la palla finisce sul piede di Piero. Il tetto non ha lasciato scampo: ha finito bene. 1-0. Se cominciassero ad abbandonarla in questo modo… Anche Vanhaysbrouck non poteva crederci e si afferrò per i capelli. Un gol che rispecchia il periodo difficile che i Buffaloes stanno attraversando. Niente funziona, molte cose vanno storte. Sfortuna. Ma allo stesso tempo anche una mancanza di qualità.

Belga
©Belga

Van Heesbrouck ha fatto entrare Hong, sperando che potesse effettuare quel passaggio diviso. L'AA Gent si fa avanti alla ricerca del pareggio. Una deviazione di Gandelman manca di poco il bersaglio. Un risultato di 1-1, che sarebbe stato un buon risultato, non era più possibile. Oh mio Dio, ha cantato.

“Dobbiamo brillare”, ha detto Vanhisbrouck prima della partita. È diventata un'altra delusione. Naturalmente la riabilitazione è ancora possibile. Mercoledì prossimo, a porte chiuse, l’AA Gent dovrà correggere la situazione. Ma questo rappresenta certamente un nuovo impatto sulla fiducia. E domenica aspetta il trasloco ad Eupen…brrrrr. Vanhisbrouck, che oggi compie 60 anni, non ha ricevuto un regalo di compleanno. Mi è rimasto il mal di testa.

READ  L'Austria resta in testa nel girone belga, Baumgartner aspetta fino a tardi contro la Svezia Qualificazioni agli Europei 2024

“Spero che la tazza sia vuota adesso”, ha detto. “Abbiamo preso un gol evitabile e creato poco. Ci è mancata precisione sotto porta. Quando vedi come tiriamo in porta… ci vuole qualcuno che possa dare qualcosa in più. Questa è una constatazione. In ogni caso dobbiamo andare avanti”. “Il lavoro duro. La voglia di migliorare ogni giorno. Adesso dobbiamo alzare nuovamente le coppe per domenica. All'Eupen non potremo mai perdere”.

Notizie fotografiche
© Immagini Notizie

Belga
©Belga

Belga
©Belga

Belga
©Belga