QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ti vengono i colpi al sole?  È per questo motivo

Ti vengono i colpi al sole? È per questo motivo

Cosmetici – Alcune sostanze reagiscono alla luce solare

Anche la cura della pelle può essere la causa dell'eruzione cutanea. Alcuni ingredienti sono fototossici e quindi possono reagire con la pelle al sole. Colpevoli molto conosciuti? Profumi e coloranti. Ma stranamente, alcuni dei filtri solari presenti nella protezione solare possono anche causare eruzioni cutanee, come l'ossibenzone.

L'eruzione cutanea ricorda una scottatura solare con dolore e gonfiore. Se usi queste sostanze fototossiche al sole per lungo tempo, la tua pelle potrebbe invecchiare più velocemente e causare macchie di pigmentazione.

Puoi farlo
Pensa a che tipo di cura della pelle hai applicato prima di uscire al sole e controlla l'elenco degli ingredienti per estratti botanici come agrumi, arancia, bergamotto, mandarino, pompelmo, limone, lavanda, rosmarino, fico, angelica, erba di San Giovanni e albero del tè. E zenzero.

Medicinali – controllate il foglio illustrativo

Anche i farmaci possono causare problemi dovuti al sole. Ciò vale, ad esempio, per gli antibiotici, i diuretici e alcuni antidepressivi. Puoi sempre trovarlo nel foglio illustrativo.

Puoi farlo
Se prendi farmaci che contengono un avvertimento, potrebbe essere saggio evitare il sole il più possibile. Puoi anche adottare misure aggiuntive: indossare un cappello o applicare più protezione solare.

Margarita Rash – Sembra divertente, ma non lo è

L'eruzione cutanea Margarita è una reazione cutanea che può verificarsi dopo aver bevuto un margarita al sole. Ciò è dovuto alla presenza di calce in esso. Gli agrumi, con l'esposizione ai raggi solari, possono provocare eritemi, ustioni e vesciche. Quindi fai attenzione a non strofinare i succhi di frutta sulla pelle quando sei al sole. Puoi ottenere questa eruzione cutanea anche dal sedano e dal prezzemolo…

READ  Gli scienziati hanno scoperto la causa dello sviluppo del morbo di Alzheimer in...

Puoi farlo
Hai una grave reazione cutanea? Chiama sempre il tuo medico. Nei casi più gravi, potrebbe essere prescritta una pomata a base di corticosteroidi.

Allergia al sole – compare soprattutto in primavera

Una delle quattro opzioni di cui sopra è spesso la ragione per cui si sviluppano protuberanze sulla pelle dopo l'esposizione al sole. Ma a volte soffri di allergia al sole. La pelle reagisce quindi in modo eccessivo ai raggi ultravioletti (solitamente UVA), con vesciche, protuberanze, pelle arrossata, ispessita e/o pruriginosa.

La sensibilità al sole si verifica soprattutto in primavera e all'inizio dell'estate. I sintomi si vedono solo sulla pelle che è stata esposta al sole (ma che spesso si copre in inverno), come il collo, le braccia e il petto. Se la pelle viene esposta spesso alla luce solare, nella maggior parte delle persone i disturbi diminuiscono.

L'eruzione cutanea di solito non appare immediatamente dopo l'esposizione al sole (o dopo l'uso di un lettino abbronzante), ma ore o giorni dopo.

Puoi farlo
Ti vengono gli urti dal sole? Quindi stare lontano dal sole finché i disturbi della pelle non scompaiono. I sintomi dell’allergia al sole di solito scompaiono da soli dopo dieci giorni. Se vuoi qualcosa per combattere il prurito, il tuo medico può prescriverti, ad esempio, un gel o una crema al levomentolo. È anche possibile utilizzare una crema o un unguento contenente corticosteroidi.

Prevenire le rughe in primavera ed estate: 4 consigli intelligentiLeggi anche