QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Tom Dumoulin ha smesso di pedalare con effetto immediato: “Ho notato che semplicemente non funziona più”

© AFP

Tom Dumoulin aggancia la sua bici al gancio con effetto immediato. Lo ha annunciato lo stesso olandese lunedì sera. Dumoulin inizialmente si sarebbe ritirato solo dopo questa stagione e avrebbe fatto dei Campionati Mondiali di Trial in Australia un obiettivo, ma l’ex vincitore del Giro si è ora tirato indietro da quella decisione. “Il serbatoio è vuoto”, ha scritto in un post sui suoi canali social.

Sam Variek

Dumoulin aveva annunciato all’inizio di giugno che si sarebbe ritirato dal ciclismo professionistico alla fine di questa stagione. L’olandese era già in pausa all’inizio del 2021. “Per molto tempo sento molta pressione per fare meglio e voglio sempre fare del mio meglio per la squadra, gli sponsor, i fan ecc. Ma nel processo mi sono un po’ dimenticato di me stesso”, sembrava in quel momento. Dumoulin è tornato nel gruppo dopo una pausa di diversi mesi, ma il 3 giugno di quest’anno ha annunciato che si sarebbe ritirato definitivamente.

Dumoulin ha continuato inizialmente fino alla fine della stagione. Annunciando il suo ritiro a giugno, l’olandese ha dichiarato di voler segnare il gol del Campionato del Mondo per la cronometro di Wollongong in Australia a settembre, ma ora è tornato a quella decisione. Dumoulin ha smesso di correre con effetto immediato.

“Nonostante il mio amore per la moto, ho notato per tutta la primavera che le cose non stavano andando come volevo e che ero pronto per una nuova fase della vita” e “Ora noto che semplicemente non ce la faccio più” legge una lettera scritta da Dumoulin. “Il serbatoio è vuoto. Dal mio duro incidente durante le prove lo scorso settembre, qualcosa è successo di nuovo. Ho dovuto rimettermi in viaggio e affrontare un’altra delusione. Erano troppe”, a quanto pare.

Il messaggio completo Dumoulin ha annunciato il suo ritiro immediato dal ciclismo:

Ecco il contenuto elencato da un social network su cui vuoi scrivere o leggere i cookie. Non hai dato il permesso per questo.

Dumoulin ha avuto una carriera che dura da 11 stagioni. Diventa professionista nel 2012 con Argos-Shimano (edizione attuale del team DSM). Ci sarà per anni: solo nel 2020 ha cambiato squadra per la prima e unica volta. Quindi vai a Jumbo-Visma.

Dumoulin è diventato il campione olandese a cronometro nel 2014 e nello stesso anno è arrivato terzo anche nel campionato mondiale a cronometro, ma il suo vero successo è arrivato alla Vuelta del mattino nel 2015. Ha vinto una dura tappa in collina e una cronometro e ha indossato la maglia rossa del leader maglia fino alla fase prima di Last. Alla fine, la Vuelta ha chiuso al sesto posto.

Gli ultimi riconoscimenti della sua carriera sono arrivati ​​nel 2017: in primavera Dumoulin ha vinto un Giro per la gioia di tutta l’Olanda – è stato il primo olandese a vincere un Grand Tour in 37 anni. In autunno è diventato anche il campione del mondo nelle prove a Bergen, in Norvegia. Un anno dopo, è arrivato secondo al Giro, al Tour de France e ai Campionati mondiali a cronometro. La sua lista d’onore comprende anche due medaglie d’argento ai Giochi Olimpici (Rio 2016 e Tokyo 2021).

READ  Laurens Sweeck è il miglior demone della sabbia nella finale, Thibau Nys sul podio per la prima volta nell'Elite | Incroci Unici 2022