QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Trambusto nelle montagne basche: il tirannico Vinegard trionfa dopo che i rivali si sono spinti a vicenda nel paesaggio |  Giro dei Paesi Baschi 2023

Trambusto nelle montagne basche: il tirannico Vinegard trionfa dopo che i rivali si sono spinti a vicenda nel paesaggio | Giro dei Paesi Baschi 2023

Jonas Vingaard si è tolto i postumi della sbornia dalla Parigi-Nizza. Il vincitore del Tour si è mostrato la migliore salita sulla salita finale della terza tappa del Giro dei Paesi Baschi. Dietro il danese, i suoi rivali guidavano gli ostacoli a vicenda. Vittoria soddisfacente per il leader della Jumbo-Visma, che può vestire anche la maglia di leader.

La terza tappa del Giro dei Paesi Baschi potrebbe essere una classica delle Ardenne: lungo il percorso il gruppo ha dovuto superare molte salite ripide, il traguardo è stato paragonato da molti corridori al muro dell’Hoy.

Un gruppo di testa di 6 ha resistito alle prime ore, con Remy Cavagna e George Zimmermann gli ultimi a essere raggiunti a 35 km dal traguardo.

E poi sono piovuti gli attacchi: prima ci ha provato il belga Lorenz Huez. Ha preso Mollema e Chaves.

Sono stati sostituiti poco dopo da un nuovo trio. Knox, López e Chávez hanno nuovamente ottenuto un vantaggio di circa 30 secondi.

Tuttavia, questo è rimasto un vantaggio giocabile, poiché avevano ancora una ripida salita finale davanti a loro. Ed Schilling ha dovuto rilasciare prima, perdendo la maglia del suo capitano.

Quindi James Knox ha provato da solo, ma è rimasto completamente silenzioso ai suoi piedi. La valutazione di Juan Pedro López era migliore e alla fine è stato catturato.

Vingegaard avvantaggia quasi tutti a piedi

Ma è qui che le cose sono andate male. Quando Higuita ha provato ad accelerare, un López quasi fermo lo ha spinto contro le barriere.

Higuita poi si è messo di traverso e ha bloccato i suoi rivali. Quasi tutti gli uomini di rango erano in piedi. immagini di allucinazioni

Non notando gran parte del casino, Jonas Vingaard ha iniziato a bruciare e ha immediatamente fatto cadere dal volante tutti quelli che erano ancora sulla bici.

Il danese ha conquistato la vittoria e la maglia di leader, avendo ancora tutto il tempo per esultare.

Mikel Landa ed Enrique Mass hanno completato il podio, perdendo due secondi. Gaudu e Izagirre hanno chiuso in 8 secondi.

Vingegaard passerà così al primo posto per il resto della settimana. Landa è ora il suo attaccante più vicino, con lo spagnolo che lo segue a 5 secondi.

Domani è in programma un’altra tappa impegnativa. La fine sarà nella valle, a 15 km dalla cima dell’ultima salita.

Feedback dopo la corsa 3:

Jonas Fingergard: “La fine è stata davvero ripida. Mi sentivo bene e sapevo quando iniziare”.

“C’è stato un calo, ma non me ne sono accorto. Sono rimasto sorpreso di aver improvvisamente ottenuto un vantaggio enorme e poi sono andato avanti fino alla fine”.

“Correre con la maglia di leader è ovviamente un vantaggio, ma ci sono ancora tante tappe difficili davanti. Non sono ancora sicuro di vincere”.

Enrico Maas: “È stata una grande salita finale, una tipica parete basca.”

“Purtroppo sono stato trattenuto ed è per questo che non ho colto l’occasione. Ma cose del genere succedono e sono felice di arrivare terzo”.

“Sono ancora emozionato e oggi la gara è iniziata davvero. Piano piano mi sto avvicinando alla vittoria e spero di vincere una tappa”.

  1. 17:24 Landa e Mas sono scesi di 2 secondi nella classifica giornaliera, mentre Izagirre e Gaudu hanno perso 8 secondi. .
  2. 17:23 Vingegaard è in vantaggio di circa 5 secondi su Landa e Mas nello slot. & nbsp; In questo modo diventa il nuovo leader! .
  3. 17:22 Schilling sta entrando solo adesso, ha perso la maglia di capitano. .
  4. 17:00. 21 Landa e Mas completano la tappa. & nbsp; Dietro c’è un divario ancora maggiore, dovuto anche alla spinta nella fase finale. .
  5. 17:20 Gioco finito
  6. 17:20 Vingegaard accelera e nessuno può seguirlo. Il danese è sulla buona strada per la vittoria. .
  7. 17:00 19. Dramma, dramma. López porta Higuita alle recinzioni e molti corridori devono mettere un piede per terra. .
  8. 17:19 Vingegaard è nella posizione migliore alle spalle del compagno di squadra. .
  9. 17:18 Walther tira su il gruppo su nastro, ci dirigiamo verso la parte più ripida. .
  10. 17:18 Il gruppo vede Knox correre davanti e i favoriti iniziano a correre per la vittoria. .
  11. 17:00 5. L’ultimo chilometro! Knox inizia la terribile salita finale con un vantaggio di 7 secondi. .
  12. 17:00 16. Knox Solo! La cooperazione al fronte non è ottimale, si guardano troppo. & nbsp; Quindi prova Knox da solo. .
  13. 15″. Il gruppo di testa ha iniziato gli ultimi 3 km.   Il gruppo dei favoriti è vicino, seguono in 15 secondi. 17h15.
  14. 17:13 Come pugile, questo accesso è perfetto per me. Mi sento bene e voglio lottare per la vittoria. Davide Godot.
  15. 17:13 L’attacco è già stato neutralizzato. Knox, Chaves e Lopez si dirigono verso la salita finale con un piccolo salto. .
  16. 17:00 12. Adesso piovono attacchi! & nbsp; I colpi quadrupli si rompono. Vingegaard vuole scivolare. .
  17. 17:11 Hirschi detta il ritmo per McNulty, Walther guida a supporto di Vingegaard. .
  18. 17:00 10. 3 leader. Chaves riceve supporto da Lopez e Knox. & nbsp; Esplodono negli ultimi 5 km. .
  19. rottura meccanica. Mollema ha una foratura, che non si vede più negli ultimi chilometri. . 17:00 09.
  20. 17:08 Sembra che Knox e Lopez stiano andando da Chavez, e la differenza è di soli 5 secondi. .
READ  Karl e José discutono sette scenari per Milano-Sanremo: 'Torna sempre lo stesso nome' | Milano Sanremo