QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Una festa in piscina sulla Costa del Sol si trasforma in una trappola: un uomo d’affari sfugge a una morte raccapricciante |  Notizia

Una festa in piscina sulla Costa del Sol si trasforma in una trappola: un uomo d’affari sfugge a una morte raccapricciante | Notizia

Un gestore di portafoglio di criptovalute di Dubai è scampato per un pelo a una morte raccapricciante sulla Costa del Sol spagnola. Si scopre che l’invito a una festa in piscina in una villa di lusso era una trappola per rapirlo. Un raid della polizia ha rivelato che l’uomo è scampato al martirio. Una motosega, una sega e una pistola erano pronte in una stanza coperta di plastica.

Aspetto. Cesoie e un seghetto per la tortura erano pronti nella villa in affitto

L’uomo rapito è coinvolto nella gestione di portafogli di criptovalute e nel commercio di auto di lusso. Lavora con un partner di Dubai. Secondo la polizia spagnola, da diversi giorni era in vacanza sulla Costa del Sol, dove aveva conosciuto nuovi amici tramite il suo contatto a Dubai.

Con loro, l’uomo ha visitato ristoranti e feste a Marbella. Poi è stato invitato a una festa in piscina nel comune di Benalmádena. Tuttavia, quella si è rivelata una trappola. L’uomo d’affari siriano è stato accolto da tre uomini che lo hanno legato e minacciato con una pistola.

50 bitcoin come riscatto

Gli autori hanno spiegato alla loro vittima che era tenuto in ostaggio. Per essere rilasciati, hanno chiesto 50 bitcoin, per un valore di circa 1,3 milioni di euro, come riscatto. Hanno scattato una foto alla vittima con una pistola puntata alla tempia. Poi hanno permesso alla vittima di accedere al suo cellulare. In questo modo poteva accedere alla sua criptovaluta, e consegnare l’immagine minacciata alla persona che doveva disporre il riscatto.

READ  Una donna di 40 anni scappa dalle grinfie del suo rapitore e arriva in ospedale incatenata dal collo alle mani | al di fuori

La sega era pronta in una stanza ricoperta di plastica, portando la polizia a sospettare che gli autori avessero piani orribili. © Policia Nacional

Tuttavia, a causa della disattenzione dei carnefici, la vittima ha potuto fotografare il panorama dalla villa dove era tenuto in ostaggio. Lo ha inoltrato a un collega in Ungheria. Ha informato immediatamente la polizia, poiché è stata intrapresa un’importante operazione di salvataggio.

raid con cinquanta ufficiali

I vigili della droga della polizia spagnola sono riusciti molto rapidamente a scoprire l’ubicazione della villa in affitto. Appena poche ore dopo la pubblicazione del rapporto, è stata circondata da più di cinquanta ufficiali pesantemente armati che hanno preso d’assalto la scena. Due greci (35 e 36 anni) e un albanese (54) sono stati arrestati e la vittima è stata rilasciata.

Cesoie da potatura e seghetto

Non è chiaro cosa intendessero i rapitori, ma le circostanze indicano il peggio. Nella villa è stata allestita una stanza completamente rivestita di plastica. Qualcosa che fanno gli assassini o le bande criminali quando non vogliono lasciare traccia. Nella stessa stanza, un paio di forbici da potatura e un seghetto erano pronti per la tortura. Inoltre, è stata trovata una pistola con silenziatore.

I tre autori sono stati arrestati con l’accusa di sequestro di persona, detenzione illegale di armi e aggressione.

Leggi anche:

Sono richiesti fino a 12 anni di carcere nel caso di una prigione sotterranea con un contenitore di tortura

pittura. Come uno spacciatore di erba di Borgloon è diventato la figura principale dietro il più grande arresto per droga di sempre: la vita di lusso a Marbella e la stessa macchina di Cristiano Ronaldo (+)

READ  vivere la guerra in Ucraina 18 persone hanno lasciato volontariamente il nostro paese per prendere le armi - esplosioni vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhya | Notizie Instagram VTM