QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Van der Straeten sostiene l’uso dell’idrogeno come fonte di energia climaticamente neutra | interni

Il ministro federale dell’energia Tinne Van der Straeten (Groen) sostiene ancora una volta l’uso dell’idrogeno come fonte di energia. A nome del Belgio e di altri sei Stati membri, ho discusso in una riunione informale del Consiglio dei ministri europeo dello sviluppo di un quadro normativo flessibile. “Crediamo fortemente nell’idrogeno come mezzo per raggiungere gli obiettivi climatici in Europa”, ha detto a Lubiana.




Van der Straiten è stato portavoce del Five-Way Energy Forum nella capitale slovena. Ho suggerito lì comune documento di posizione Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Germania, Francia, Austria e Svizzera sull’utilizzo dell’idrogeno come fonte energetica. L’anno scorso hanno già sottolineato il ruolo principale che può svolgere l’idrogeno.

Per raggiungere gli obiettivi climatici europei entro il 2030 e rendere l’Europa climaticamente neutra entro la metà del secolo, la cooperazione sull’idrogeno è fondamentale per i sette paesi coinvolti, “a causa dell’intensa attività economica e industriale” nella regione. Van der Straeten descrive un approvvigionamento energetico stabile nell’Europa nordoccidentale come fondamentale per i cittadini e il futuro dell’industria, e vede quindi un ruolo per l’idrogeno.

mix energetico

Oggi l’idrogeno rappresenta meno del 2% del mix energetico europeo. Il 96% di questo idrogeno è prodotto dal gas naturale – processo che produce significative emissioni di anidride carbonica – ma può essere ottenuto anche da fonti rinnovabili. In questo modo l’idrogeno può contribuire alla decarbonizzazione di alcuni settori, sicuramente quando altre alternative si rivelano impraticabili o costose, afferma la Commissione Europea. Entro la fine dell’anno presenterai una proposta. Secondo l’autorità, il settore dei trasporti e l’industria ad alta intensità energetica possono trarre vantaggio dal passaggio all’idrogeno.

READ  La variabile delta influenza la fiducia dei consumatori statunitensi | Economia

Martedì, in risposta all’imminente proposta della Commissione, il Belgio e gli altri sei paesi europei hanno presentato la loro posizione comune. Chiedono un quadro normativo sull’idrogeno che lasci il posto a reti regionali, nazionali e transfrontaliere che sono già in fase di progettazione. Questo include principalmente investitori privati.

“Speriamo che questa dichiarazione ispiri la Commissione e gli altri Stati membri a compiere rapidi progressi nella costruzione di un quadro per un futuro a emissioni zero che faccia il miglior uso possibile della tecnologia dell’idrogeno”, ha affermato van der Straiten. Grazie ad un approccio ambizioso, l’idrogeno non è più un sogno lontano, ma potrebbe diventare realtà. Se vogliamo che l’idrogeno rinnovabile dia un contributo reale entro il 2030, dobbiamo iniziare ora”.

Leggi anche: intervistare. Il ministro dell’Energia Tine van der Straiten (Verdi): “Un’uscita fondamentale non porterà a un aumento dei prezzi dell’energia, anzi” (+)