La prossima architettura CPU di Intel, chiamata Kaby Lake, è programmata per uscire sul mercato relativamente presto, dato che come socket utilizzerà il già diffuso 1151 e non c’è la necessità di sviluppare nuovi chipset e schede madri. Questa compatibilità inoltre potrà permettere a molte persone di aggiornare la propria configurazione senza per forza passare ad un nuovo chipset, risparmiando quindi molti soldi rispetto ad un aggiornamento di socket. Una domanda però sorge spontanea: quando sarà il boost prestazionale rispetto all’architettura odierna Skylake? Guardando il passato di Intel è facile capire che probabilmente ci saranno molte più ottimizzazioni nel consumo piuttosto che aumento prestazionale, ma con i nuovi benchmark mostrati poco fa la cosa non è così scontata.

Questo nuovo i7 7700k lavora ad una frequenza di 4.2GHz che gli permette di raggiungere un punteggio di 6139 nel test single core e ben 20271 nel test multi core. Confrontando con il precedente i7 6700k vediamo che il predecessore totalizza un punteggio di 4950 nel single core e 18750 nel test multi core, evidenziando un ottimo boost nelle performance tra un architettura ed un’altra.

screenshot_5
Le caratteristiche principali di questo nuovo i7 7700k

Mentre qui di seguito possiamo vedere altri test:

screenshot_6

screenshot_7

È piuttosto interessante vedere come il boost prestazionale sia evidente rispetto alla generazione precedente, e siamo assolutamente sicuri che con la prossima uscita di AMD Zen il settore CPU si scalderà moltissimo nelle prossime settimane. E voi cosa ne pensate? Meglio AMD Zen o Intel Kaby Lake?

LASCIA UN COMMENTO