QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Beerlab: l'anti-pubblicità alla nostra arte birraria nazionale

Beerlab: l'anti-pubblicità alla nostra arte birraria nazionale

Ad essere onesti, non potevamo credere ai nostri occhi quando abbiamo visto la lista delle birre. È stato come tornare indietro nel tempo, come se nulla fosse successo tra il 1990 e il 2024. Movimento per la birra artigianale? Si dimentica. Birrifici che hanno rivitalizzato la scena della birra belga, come De Ranke, Brasserie de la Senne o Dupont? È come se non fossero mai esistiti. Non c'era nemmeno traccia di riferimenti a Bruxelles come la Brasserie de la Mule, En Stoemelings, lo storico Cantillon o addirittura L'Ermitage.

La lobby belga Brewers, che porta avanti il ​​progetto, propone una versione industriale del nostro patrimonio: Leffe (5,90 € per 33cl), Liefmans On the Rocks (5,70 € per 33cl), Jupiler (4,70 € per 33cl). Disastro nel “Paese della Birra”. Aiuta! In preda alla disperazione, ordinammo una birra amara. Il progetto proposto di St-Feuillien (6,40 €), idrico e pianeggiante, non ha soddisfatto la domanda.

Deliziose salsicce (€ 9) e olive (€ 4) che erano corrette ma fredde non erano sufficienti per farci cambiare idea. La cosa migliore è venire qui per un bicchiere di vino, ad esempio un ottimo Tète Blanche di Nicolas Grosbois per 5 euro. Le cose non migliorano qui.

Inspiciallan 80, Bruxelles, Instagram: thebeerlab.bruxelles

READ  L'inflazione britannica è salita al 10,4%, contrariamente alle aspettative degli economisti