Nelle scorse ore sono trapelate nuove informazioni su Windows 10 riguardanti i programmi che Microsoft ha in serbo per gli utenti, sia “grandi” come gli utenti Enterprise sia “piccoli” come gli utenti privati.

Per quanto riguarda gli utenti Enterprise non ci sono buone notizie, anzi. Inizialmente aveva fatto scalpore il fatto che microsoft avesse deciso di omaggiare l’upgrade di Windows 10 per il primo anno e gli utenti Business, seppur straniti dalla cosa, avevano cominciato a sperarci. Proprio Jim Alkove, responsabile della sicurezza di Windows, ha chiarito la situazione per la fascia di mercato a cui Microsoft sembra tenere molto.

Byy-1ImIAAANvgO

Dalla dichiarazione rilasciata sembra infatti che qualunque azienda che adotterà Windows 10 dovrà pagare il solito costo di abbonamento ma avrà una maggiore flessibilità del sistema. Con “maggiore flessibilità” si allude al fatto che mentre l’utente privato sarà costretto ad aggiornare la propria copia dell’OS, il cliente Business potrà avvalersi della facoltà di non aggiornare il sistema, cosa molto gradita in quanto determinati upgrade potrebbero compromettere la stabilità se non la funzionalità stessa dei sistemi di network aziendali nelle quali le società investono ingenti patrimoni ogni anno.

Per gli utenti privati che amano divertirsi con piccole chicche come i Raspberry Pi 2 invece, buone notizie in arrivo. Pare che Microsoft, vista l’enorme diffusione del piccolo circuito integrato molto versatile, abbia deciso di compilare una versione gratuita “speciale” dedicata al sistema.

Questo significa che non dovrete nè comprare una chiave di Windows 7/8.1 da installare (non funzionerebbe comunque) nè cercare di adattare in qualche modo l’os per farlo funzionare sul Pi.

_80718413_3249d454-f7d2-4396-b377-8675a7c4ce18

Al momento è una notizia poco chiara e non vi sono molte informazioni in merito, ma da quello che è possibile trovare in rete sembra proprio che la versione di Windows 10 “Pi” sarà realtà.

Windows 10 sarà disponibile dall’autunno 2015, ma nei prossimi mesi saremo in grado di darvi notizie più dettagliate riguardo le novità che l’azienda capitanata da Bill Gates ha in mente di integrare nel sistema operativo più atteso e chiacchierato di sempre

LASCIA UN COMMENTO