Introduzione

Da poco giunta sul mercato, la Intel Compute Stick promette le prestazioni di un PC nelle dimensioni di una chiavetta. Ci riuscirà?

ComputeStick-frontstraighthoriz-RGB

Non è la prima volta che si vedono dispositivi di queste dimensioni, ma ciò che rende la Compute Stick differente (e migliore) è la presenza di un processore Intel, che la rende compatibile con tutto il software per PC degli ultimi 30 e passa anni, cosa che la miriade di chiavette Android non può vantare, essendo basate su chip ARM.

1
2
3
4
5
6
7
PANORAMICA RECENSIONE
Prestazioni
Connettività
Consumi e calore
Qualità/Prezzo
CONDIVIDI
Articolo precedenteGNU/Linux per l’utente medio, matrimonio possibile?
Articolo successivoRecensione LG 29UM67-P Ultrawide
(Redattore) Sfegatato sostenitore di Intel, ottenne il suo nick (Adolf_Intel) su un forum. Appassionato di hardware, videogiochi e musica elettronica oscura, è sempre sul pezzo e non si lascia mai scappare le novità del settore.

LASCIA UN COMMENTO