QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

4Gamers – In memoria |  Spyro il drago

4Gamers – In memoria | Spyro il drago

In In Memoriam, guardiamo regolarmente a una serie perduta che ha lasciato un vuoto nei nostri cuori. Un IP che meritava più di quanto ha ottenuto o semplicemente una serie di giochi che ci hanno lasciato desiderare di più, indipendentemente dal fatto che fossero completi o meno. Questa è una serie dal cuore, il cuore spezzato.

Oggi rivolgiamo la nostra attenzione alla serie che ha incantato un'intera generazione di giocatori con il suo mondo colorato e l'affascinante protagonista: Spyro the Dragon. Tutto è iniziato nel 1998, quando Insomniac Games ha rilasciato il primo gioco Spyro per PlayStation.

Insomniac è ovviamente un nome familiare oggi, con giochi come Ratchet & Clank e Marvel's Spider-Man. Tuttavia, all'epoca aveva realizzato solo FPS Disruptor, con il quale aveva già messo in mostra parte del talento che c'era nello studio. Tuttavia, Spyro the Dragon sarebbe la loro grande occasione.

Spyro il Drago non era un eroe qualunque. Era un piccolo drago viola con una grande personalità e una passione ancora più grande per l'avventura. Il gioco porta i giocatori nei magici regni del Regno dei Draghi, dove raccolgono gemme, sconfiggono nemici e liberano draghi amichevoli intrappolati nei cristalli.

Ciò che distingue davvero Spyro è il suo fascino e la sua personalità. Colori vivaci, musica allegra e dialoghi divertenti hanno conferito alla serie un aspetto unico. Inoltre, questo drago viola era anche molto carino e saltò addirittura fuori dallo schermo alla fine degli anni '90, diventando rapidamente una delle mascotte di PlayStation.

Dopo il successo del primo gioco, furono rilasciate altre due serie prodotte da Insomniac: Spyro 2: Ripto's Rage! E Spyro: L'anno del drago. Ognuno di questi giochi ha aggiunto nuovi elementi di gioco, dall'apprendimento di nuove abilità al controllo di altri personaggi giocabili, mantenendo la serie sempre fresca. Entrambi i giochi hanno ricevuto punteggi elevati nelle recensioni, proprio come la prima parte.

READ  Le nuove carte PlayStation Plus potrebbero rendere gli sconti un ricordo del passato

Sfortunatamente, col passare del tempo, Spyro scomparve dalla vista. Esistono ancora alcuni giochi portatili ed episodici, ma il nucleo della serie sembra svanire. Ciò si è riflesso anche nei punteggi delle recensioni, che erano molto più bassi rispetto ai primi giorni. Spyro sembra avviarsi verso una morte silenziosa.

Fino al 2018, Activision, con l'aiuto di Toys for Bob, ha pubblicato la trilogia di Spyro Reignited. Questa rimasterizzazione riporta i tre giochi originali sulle console moderne con una grafica meravigliosa, offrendo a una nuova generazione di giocatori la possibilità di provare la magia di Spyro.

Tuttavia, si è rivelata una riacutizzazione di breve durata, perché da allora intorno a Spyro è di nuovo calato un silenzio assordante e non sembra che una nuova avventura sia davvero dietro l'angolo. Tuttavia, Spyro the Dragon rimane vivo nei nostri ricordi.