QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Aspetto.  Un soldato russo si rammarica delle perdite nella città ucraina di Avdiivka: “Ne sono rimasti solo 14” |  Guerra Ucraina-Russia

Aspetto. Un soldato russo si rammarica delle perdite nella città ucraina di Avdiivka: “Ne sono rimasti solo 14” | Guerra Ucraina-Russia

Solo poche settimane fa, le foto mostravano la feroce battaglia per il controllo della città ucraina di Avdiivka, rivelando l’enorme portata delle perdite russe dopo che l’esercito russo aveva lanciato lì il più grande attacco degli ultimi mesi. Un soldato russo racconta ora la sua storia in un video e lamenta le perdite inflitte alla parte russa. Il soldato dice nel video: “Siamo arrivati ​​con 75, e ora siamo rimasti solo in 14”.


APB


Ultimo aggiornamento:
11:41


fonte:
Newsweek, Daily Express

Il mese scorso sono emerse immagini di veicoli corazzati russi distrutti e in fiamme nei campi circostanti la strategica città industriale di Avdiivka, nell’Ucraina orientale. È stato il più grande attacco russo degli ultimi mesi, ma sono stati fatti pochi progressi nella guerra con l’Ucraina.

Ora un soldato russo, la cui identità non è nota, racconta la sua storia in un video diventato virale sui social media. Si raffigura in una trincea e descrive come l’operazione di accerchiamento delle forze ucraine in direzione di Avdiivka abbia portato a pesanti perdite da parte russa.

Il soldato è arrivato con circa altri 75 soldati per fornire supporto al più grande attacco russo degli ultimi mesi. “Ora siamo rimasti solo in 14. Gli altri sono stati uccisi o feriti”, ha testimoniato il soldato.

“Guarda come appare qui”, continua, spiegando la devastazione. “Quando siamo arrivati ​​qui, era ancora pieno di alberi. Loro (le forze ucraine, editore) vogliono distruggere tutto, vogliono solo ucciderci.”


Il soldato spiega di aver spostato alcuni corpi dei suoi compagni, che “giacevano ovunque”, ma erano così tanti che non è riuscito a spostarli tutti. Secondo i russi, le forze ucraine erano asserragliate al fronte in bunker di cemento, a circa 500 metri da dove erano di stanza le forze russe. “Ci siamo dovuti ritirare perché non eravamo più in grado di portare a termine la missione di combattimento. Stiamo formando truppe d’assalto. Quanti di noi sono rimasti nell’unità?”, si chiede ad alta voce.

“Vai in vacanza velocemente”

Ha poi descritto come le forze ucraine hanno sparato contro di loro con lanciarazzi semoventi. “Siamo sopravvissuti perché abbiamo un istinto di autoconservazione molto sviluppato”, ha detto il soldato. “Sopravviveremo, saremo al sicuro e spero di andare presto in vacanza”, dice con fermezza prima di sentire il rumore del fuoco in arrivo. “Penso che mi abbiano visto”, dice alla fine del video.

Il video, che non è stato possibile verificare ma che è stato visto più di 330.000 volte, è stato pubblicato anche su X, ex Twitter, dal consigliere per gli affari interni ucraino Anton Gerashchenko.

Guarda anche. Cimitero di auto blindate russe distrutte ad Avdiivka dopo il più grande attacco russo degli ultimi mesi


READ  Pentagono bloccato per qualche tempo dopo la sparatoria alla stazione di autobus e metropolitana: agente ucciso, sparatoria | all'estero

Un soldato russo si rammarica delle sue perdite nella città ucraina di Avdiivka: “È arrivato con 75 soldati, e ora ne rimangono solo 14”. ©RV