QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Colori della regione – Aggiornamento Govt-19

Aggiorna Italy Covit-19

Da lunedì 1 febbraio 2021 i colori delle regioni cambieranno: l’Rt italiano medio è inferiore a 1 per la seconda settimana consecutiva, e molte regioni passeranno al giallo regionale. Nessuna regione è ora rossa zonale. Il nuovo elenco ufficiale delle regioni è stato annunciato ieri, ed è valido da lunedì 1 a domenica 7 febbraio 2021.

Non sei sicuro di poter viaggiare? Controlla Qui.

Nuove zone basate sulla regione

  • Aree della zona rossa (rischio extra alto): nessuna regione
  • Aree della Zona Arancio (Alto Rischio): Bolzano, Umbria, Puglia, Sicilia e Sardegna
  • Aree nella Zona Gialla (rischio moderato): Valle d’Asta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Trento, Friuli, Venezia Giulia, Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Marzo, Abruzzo, Molis, Campia, Campania, Campania
  • Zona bianca (nessun pericolo): nessuna regione

Cosa puoi fare e cosa è proibito?

È illegale viaggiare da una regione all’altra, indipendentemente dal colore, e le regole TPCM del 15 gennaio 2021 sono in vigore.

Leggi anche questi messaggi

Ragù di pasta alla bolognese
Ragù di pasta alla bolognese

Zuppa, salsa e minestrone

Raghu Alla Bolognese – Il sugo per pasta più popolare in Italia non è sicuramente …

Pasta Alla Norma con ricotta salata
Pasta Alla Norma con ricotta salata

Pasta, Risotti e Gnocchi

Una popolare ricetta siciliana. Pasta con sugo di ricotta e melanzane …


Ulteriore Città Roma e Milan vengono ora spinte nelle zone gialle a basso rischio.
Il cambiamento più importante è che i caffè ei ristoranti della zona gialla potranno riaprire le porte ai clienti fino alle 18:00 (con le restrizioni della zona arancione, era solo per i pasti) e c’è più libertà di viaggiare nell’area.

Musei e siti archeologici chiusi dal 6 novembre potrebbero riaprire, ma solo dal lunedì al venerdì, non nei fine settimana.

READ  L'OMS mette offline importante rapporto Corona per placare l'Italia...

In poche parole: alle regioni arancioni è vietato uscire dal comune di origine (non ci sono restrizioni all’interno dei confini comunali), poiché sono aperti negozi, scuole e ristoranti (tuttavia, i ristoranti devono chiudere alle 18); Esiste la libera circolazione su tutto il territorio, con l’obbligo di rispettare l’ordine di coprifuoco nelle zone gialle.

Sono previste eccezioni alla pratica sportiva al di fuori del proprio comune o al raggiungimento di una seconda casa al di fuori della regione.

Posizione sulla mappa: