QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Cosa cambierà per le vostre finanze a giugno?

Cosa cambierà per le vostre finanze a giugno?

Tra pochi giorni inizierà un nuovo mese. Ciò significa che alcune cose cambieranno di nuovo e ciò potrebbe avere un impatto sulle tue finanze.

Emissione di titoli di Stato

L’agenzia del debito prevede di emettere titoli di stato il 4 giugno.

  • I titoli di stato a un anno rappresentano il 3,2% della produzione totale. Dopo aver pagato l’imposta preventiva, rimane un importo netto del 2,24%.
  • Questa volta è anche possibile affidare i propri soldi al governo per otto anni. In cambio riceverete una cedola del valore del 2,8% lordo o dell’1,96% netto.
  • Gli investitori privati ​​possono investire in titoli di stato attraverso le banche e le borse fino al 3 giugno. La scadenza, infatti, scade il 31 maggio per coloro che si sono registrati direttamente al Dipartimento del Tesoro.

Ultima occasione per sottoscrivere il Certificato di Risparmio BNP Paribas Fortis

In risposta ai titoli di Stato, la stessa grande banca BNP Paribas Fortis ha lanciato un certificato di risparmio di un anno. Anche il mandato inizia il 4 giugno.

  • La cedola totale è pari al 3,3% lordo. Anche se devi consegnare una parte del rendimento del capitale alle autorità fiscali, il che significa che il rendimento netto è del 2,31%.
  • È possibile iscriversi fino al 3 giugno. La banca principale può terminare anticipatamente il periodo di abbonamento.

Nessuna perdita nel tasso di interesse del mutuo per la casa quando si cambia l’assicurazione contro gli incendi

Quando richiedete un mutuo, di solito otterrete un tasso migliore se stipulate anche un’assicurazione contro gli incendi presso lo stesso istituto finanziario o uno dei suoi partner. Da giugno potrete stipulare questa assicurazione presso terzi senza perdere il giusto prezzo. Sebbene ci siano alcune regole del gioco.

  • Inizialmente il nuovo regime si applicherà solo ai mutui ipotecari contratti a partire dal 1° giugno.
  • Inoltre potete rivolgervi ad un’altra compagnia assicurativa senza conseguenze solo se è scaduto un terzo della durata del prestito.
  • Se cambiano le condizioni generali dell’assicurazione incendio, ad esempio alcuni adeguamenti tariffari, è possibile annullarla anche nel primo terzo della durata senza modificare le condizioni del prestito.
READ  Solo ora diventa chiaro quanto sia profondo il buco del debito dietro l'azienda di moda della baronessa morta

Fusione AXA e Krylan

Crelan completerà l’acquisizione di AXA Bank l’8 e 9 giugno. Durante questo fine settimana, gli 820.000 clienti di AXA verranno trasferiti sul sistema informatico di Crelan.

  • Per consentire il trasferimento di dati e prodotti bancari, tutti gli uffici AXA Bank rimarranno eccezionalmente chiusi questo fine settimana. La banca lo ha già comunicato in una lettera ai clienti nel mese di aprile.
  • Inoltre, alcuni servizi saranno disabilitati o non disponibili. Esiste la possibilità che i clienti AXA non siano temporaneamente in grado di effettuare pagamenti online.
  • Il pagamento con carta sarà ancora possibile durante quel fine settimana. Le carte continueranno a funzionare dopo la fusione. Alla fine verrà sostituito da una versione Krillan.

Elevato contributo del datore di lavoro per l’abbonamento alla formazione

I datori di lavoro sono obbligati a finanziare almeno una parte degli abbonamenti ai treni dei propri dipendenti. Il Consiglio Nazionale del Lavoro (NAR) ha deciso in aprile di aumentare questo compenso almeno dal 56% del prezzo di abbonamento al 71,8%.

  • Oltre a questo aumento, il governo interverrà per ottenere il 7,5% del prezzo dell’abbonamento.
  • Questo sistema si applica ai dipendenti che non possono fare affidamento sul cosiddetto terzo sistema di pagamento, in cui il datore di lavoro paga almeno l’80% dell’abbonamento ferroviario e lo Stato paga il restante 20%.

Aliquota IVA bassa per demolizioni e ricostruzioni a noleggio

I lavoratori edili che acquistano un edificio da demolire e poi costruiscono un edificio o appartamenti da affittare potranno beneficiare di un’aliquota IVA ridotta al 6% a partire dal 1° giugno. Si applicano alcune condizioni.

  • La superficie abitabile non può superare i 200 mq.
  • La casa o l’appartamento devono essere affittati per almeno 15 anni.
  • Il cliente deve essere anche lui stesso locatore.
  • L’abitazione deve essere anche l’abitazione principale dell’inquilino.
READ  Un sindacato socialista vuole abbassare l'età del pensionamento anticipato a 58 anni L'interno

Telenet aumenterà i prezzi il 2 giugno

L’operatore di telecomunicazioni Telenet aumenterà i prezzi il 2 giugno.

  • I prezzi per la maggior parte dei servizi sono del 3,5%. L’azienda di telecomunicazioni aveva già aumentato i prezzi del 6% l’anno scorso.
  • I rivali Orange e Proximus hanno già aumentato i prezzi a gennaio. Vuoi risparmiare sulla bolletta telefonica? Allora assicurati di leggere questo pezzo!

Indicizzazione dei salari governativi

L’indice centrale è stato superato in aprile. Di conseguenza, l’interesse è stato indicizzato al 2%. A giugno sarà la volta degli stipendi statali.

  • E se lavori nel settore privato? Le modalità e i tempi dell’indicizzazione salariale dipendono dal comitato paritetico di appartenenza. Ad esempio, i salari dei colletti bianchi vengono adeguati dal PC200 all’inizio di ogni anno per adattarsi alla loro crescente aspettativa di vita.

La sottrazione è ciò che vediamo

L’European Payments Initiative (EPI), un’organizzazione ombrello che riunisce 16 banche della zona euro, lancerà l’app Wero a giugno.

  • Gli utenti Wero in Belgio, Francia e Germania possono scambiarsi richieste di pagamento grazie a questa app.
  • Se sei affiliato a una delle quattro principali banche belghe (KBC, Belfius, ING e BNP Paribas), non è necessario scaricare un’applicazione aggiuntiva. Wero verrà quindi integrato nella vostra app bancaria, come già avviene con Payconiq.
  • Dal prossimo anno dovrebbe essere possibile effettuare pagamenti mobili e pagare anche nei negozi online tramite Wero. L’app dovrebbe diventare utilizzabile nei negozi fisici entro il 2026.

Vuoi rimanere aggiornato su tutto ciò che accade nel mondo finanziario? Niels Saelens, giornalista con la passione per la finanza, segue tutto da vicino. durante questo link Puoi iscriverti alla sua newsletter quotidiana.