QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Cynthia: “Posso allenarmi fino alla fine della gravidanza?”

L’atletica Cynthia è rimasta piacevolmente sorpresa quando ha saputo da un’amica dei club di training camp per donne incinte. Ora che era incinta, Cynthia aveva paura che le sue condizioni sarebbero andate via perché non sapeva se e quanto avrebbe potuto fare esercizio. Ecco perché vuole sapere se va bene per il suo corpo in stato di gravidanza e per il bambino non ancora nato se va di nuovo al campo di addestramento. “E se sì, per quanto tempo posso farlo? Posso, ad esempio, procedere alla consegna?”

L’ostetrica Selina Hecklebeck afferma che ci sono una serie di fattori importanti da includere in questo. “Primo: quanto eri atletica prima della gravidanza? E – forse un po’ cliché, ma importante – cosa indica il tuo corpo?”

In generale, è sempre una buona idea continuare a muoversi durante la gravidanza, secondo il tuo ostetrico. “Sappiamo dall’esperienza e dalla ricerca che lo sport e l’esercizio fisico possono ridurre i disturbi, garantire che tu sia più in forma durante il parto e anche recuperare più velocemente e meglio dopo il parto. Non puoi influenzare tutto, ma l’esercizio può certamente contribuire positivamente, finché continui Ascolta il tuo corpo e non aspettarti cose che non c’erano prima della gravidanza.”

Cynthia era già un’atleta e si era allenata molto prima di essere incinta, quindi secondo Hucklebeck ora può sicuramente andare al campo di addestramento. “Fino alle 20 settimane di gravidanza, spesso puoi continuare con il tuo corso abituale, a condizione che tu ti senta bene e non ti lamenti. Dopodiché, Cynthia può anche seguire i bootcamp, ma poi le consiglio di seguire un programma modificato. Programma speciale Gravidanza programma di allenamento, sarà preso in considerazione. In caso contrario, è utile avere qualcuno che sappia qualcosa sulla formazione in gravidanza. Gravidanza. “

READ  L'influenza è assente per il secondo anno consecutivo, anche se potrebbe ancora comparire

Se eri meno atletico di Cynthia prima di rimanere incinta, non dovresti forzarti improvvisamente a fare più esercizio, avverte Hcklebeck. “Ma continua a muoverti. Vai a nuotare, andare in bicicletta, camminare o fare yoga. Non consigliamo di correre, almeno se non l’hai fatto prima della gravidanza. Il tuo pavimento pelvico si ammorbidisce durante la gravidanza e quando corri. Le tue articolazioni, compreso il tuo bacino, devo prendere un pestaggio.”

Nella scuola fittizia: una posizione più leggera

E anche in palestra: l’esercizio fa bene, ma non forzare nulla. “Cerca di fare più che puoi con il tuo peso corporeo. Prima di rimanere incinta eri abituata ad allenarti con i pesi? Puoi continuare a farlo, solo in una posizione più leggera. Sicuramente dalle 12 alle 14 settimane. Prova anche a non allenando attivamente il retto dell’addome in questo periodo. Durante la gravidanza, i muscoli addominali lasciano il posto per fare spazio all’utero in crescita. I muscoli del retto dell’addome devono rilassarsi per creare questo spazio, che chiamiamo “diastasi”.

E anche se il tuo corpo segnala che devi ridurre, ciò non significa sempre la fine del tuo esercizio (atletico), dice Heckelbecki. “Aiuta lo specialista giusto. I disturbi pelvici, ad esempio, sono molto comuni. Se vai in tempo da un fisioterapista pelvico, lui o lei può darti consigli ed esercizi per prevenire il peggio, ma spesso anche per continuare ad allenarti in modo responsabile .”