QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Due gol in quattro minuti hanno regalato all'Unione la vittoria sullo Standard

Due gol in quattro minuti hanno regalato all'Unione la vittoria sullo Standard

Non c'è corrosione nell'unione. Tre giorni dopo la vittoria europea sul Francoforte, la capolista ha registrato anche una vittoria sullo Standard. Sono bastati due gol a quattro minuti dall'intervallo – dopo le reti di Nelson e Ainsa – per ottenere i tre punti. Nonostante il pareggio di Djenepo, la capolista non ha avuto ulteriori problemi. Il divario con l'Anderlecht è nuovamente di 8 punti, e il resto non è più nemmeno in vista.

Portare il Club Brugge a più di 20 punti e sfruttare appieno la divisione dei punti tra KAA Gent e Anversa. L'Union sapeva, con gli uomini forti Amora e Labussin in panchina, di poter fare un ottimo lavoro contro lo Standard nella corsa al titolo.

Bodart seppe presto che ora era. Nei primi quindici minuti ha evitato di poco un autogol di Banzo, e anche il portiere dello Standard ha effettuato una bella parata su un tiro di Puertas.

Anche lo Standard è andato vicino al gol del vantaggio. In mezz'ora Burgess ha superato Yeboah, ma ha dimenticato di sfruttare la grande opportunità e ha colpito il palo. Durante la ripresa si è verificato anche un fallo record, poiché O'Neill ha mirato direttamente a Morris.

Un doppio errore che gli è costato caro, perché subito dopo la palla ha colpito il dischetto del rigore per l'Union. L'arbitro LaForge ha lasciato passare il contrasto di Van Heusden su Aiensa, ma ha concesso un calcio di rigore dopo aver guardato le foto. Nelson trasforma il risultato in modo impeccabile: 1-0.

Dopo soli tre minuti lo Standard era già in svantaggio. Dopo un passaggio intelligente di Teklab, Nelson ha avuto la palla davanti alla porta in breve tempo e Ayensa a sua volta ha lanciato la palla oltre Bodart in modo molto intelligente con un calcio.

READ  I big dominano la NBA: Embiid segna 50 punti, Jokic poco meno di | NBA

Lo Standard risponde subito con un'altra ottima occasione di Leboah, ma questa volta viene bloccato da un'ottima parata di Morris. Le cose non stavano andando bene per lo Standard e questo fu sottolineato poco prima dell'intervallo quando Van Heusden cadde malamente dopo un duello aereo. Dopo una pausa durata alcuni minuti, i difensori sono stati trasportati in barella.

Con Djenepo e Kawabe, Leko ha portato nella mischia due nuove forze nella ripresa e la mossa ha dato subito i suoi frutti. Dopo un calcio d'angolo del giapponese, la palla ha raggiunto i piedi di Djenepo intorno al 16', e lui ha segnato il suo primo gol per lo Standard attraverso il folto di gambe alle spalle di Morris.

Il pareggio non ha fatto perdere l'equilibrio all'Al-Ittihad e non ha dato le ali al record. Anche il livello ha subito un forte calo e non si sono più trovate opportunità. La Standard rimase in gara, ma non raggiunse mai il pareggio.

Il contributo di Amora ha riportato un po' di entusiasmo nel gioco della squadra di casa, ma Bodart ha mantenuto lo Standard in vantaggio con alcuni contrasti intelligenti. Invano l'Union non ha rinunciato alla vittoria e, insieme all'Anderlecht, può definirsi vincitore nel fine settimana.