QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Era già utilizzato in modo non ufficiale e ora lo stiamo rendendo ufficiale.”

“Era già utilizzato in modo non ufficiale e ora lo stiamo rendendo ufficiale.”

No, non ci vedrai fare un gioco di parole su come sia consentita l’ultima parte del nome del negozio online bol.com. Mancato l’obiettivoo come l’azienda Origine Rende con il suffisso. Il fatto è che d’ora in poi il negozio online si chiamerà “bol”. Rebranding completo.

TT

Sebbene quasi 25 anni fa Bol abbia dovuto chiarire che si trattava di un negozio online, secondo l’azienda ciò non è più necessario. “Ora siamo molto più di un semplice sito web, siamo anche un’app e siamo attivi anche sui canali dei social media. Ci sentiamo più come bol.com che come bol.com. Soprattutto, i clienti ci chiamano già così”, afferma Bokce Tavorn, Chief Marketing Officer E sostenibilità in bol, sul cambio di nome: «Era già utilizzato in via non ufficiale, ora lo ufficializziamo».

Anche l’identità dell’azienda verrà aggiornata con “design, fotografie e uso del colore più divertenti”. La prima campagna con il nuovo stile è quella sulla vita, visibile da ottobre. “Il rinnovamento del marchio avverrà gradualmente nei prossimi anni. Anche il vecchio stile visivo sarà visibile regolarmente, ad esempio sulla confezione, perché non viene semplicemente buttato via.

Bol è stata fondata nei Paesi Bassi nel 1999 dalla holding tedesca Bertelsmann AG e l’abbreviazione allora stava per “Bertelsmann On-Line”. Nel 2012, il negozio online è stato venduto ad Ahold e, dalla fusione con Delhaize nel 2016, Bol fa parte di Ahold Delhaize. L’azienda impiega 2.800 persone nelle sue sedi di Utrecht e Anversa. I centri di distribuzione si trovano a Nieuwegein e Waalwijk.

35 milioni di articoli

Oggi Bol è una delle più grandi piattaforme di e-commerce online in Belgio e nei Paesi Bassi con una raccolta di 35 milioni di articoli in decine di categorie di prodotti, con particolare attenzione ai prodotti non alimentari. “Bol ha sempre desiderato offrire ai propri clienti comodità, affidabilità e scelta, ovunque e in qualsiasi momento. La piattaforma lo fa in collaborazione con 52.000 imprenditori locali che vendono tramite Bol a 13 milioni di clienti olandesi e belgi”, ha affermato la società a proposito del rebranding. “Bol crede nella forza della collaborazione, perché solo con i partner commerciali Bol può offrire ai propri clienti la migliore esperienza di acquisto. Essendo un ‘negozio per tutti noi’, tutti dovrebbero poter andare a Bol.”

Inoltre, Ball afferma di essere completamente focalizzato sulla sostenibilità in tutti gli aspetti delle sue operazioni commerciali. “Si va dall’imballaggio e dalla consegna più economici possibile fino all’utilizzo al 100% di energia eolica e solare negli edifici. Insieme a una rete di fornitori, partner di vendita, colleghi e milioni di clienti, bol vuole rendere più semplice la vita sostenibile. Attraverso un assortimento sostenibile, bol vuole aiutare i clienti a fare una scelta informata e la piattaforma vuole ridurre la CO22Ridurre il più possibile le emissioni per confezione. Le restanti emissioni vengono compensate.

READ  "Sono urgentemente necessarie più stazioni di ricarica per i camion elettrici" - Professionista IT - Notizie