QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Festa per i fuggitivi a Lafaye a Gero, Campinarts e Josens che pescano dietro le reti | Giro d’Italia 2021

Per la quarta volta in questo tour italiano, uno dei separatisti è stato in grado di rivendicare la vittoria. Victor Campinaerts e Kobe Goossens, tra gli altri, hanno raggiunto la vittoria, ma Victor Lavaye (Covidis) ha avuto il maggior surplus nella recente ascesa. Non ci sono stati cambiamenti nella classifica.

L’ottava tappa del Giro in breve:

  • Il vincitore di oggi: Nessuno nel primo set sembrava davvero convinto delle proprie possibilità di vittoria, quindi c’era molto attacco. Victor Lavaye ha mantenuto la calma, giocando a nascondino e colpendo al momento giusto. All’età di 25 anni ha ottenuto la sua prima vittoria professionale.
  • I belgi oggi: Kobe Goossens ha raccolto 18 punti di montagna e forse potrebbe segnare un gol con la maglia da montagna, Victor Campinarts ha dimostrato ancora una volta che dopo la sua riqualificazione è diventato un concorrente molto attraente nel 2021 dopo la riqualificazione.
  • Speciale: La maglia rosa di Attila Walther ha visto un calo nei primi chilometri durante la partita con il vento ed è stato anche sulle gengive nei chilometri finali. Domani è nell’aria il cambio della guardia in classifica generale.

Allarme di un tifoso in gruppo, due belgi scivolano sulla fuga giusta

La ricerca di volontari cinesi non è stata del tutto necessaria, perché circa la metà del gruppo si è pienamente resa conto che le possibilità di successo di un gruppo di rifugiati erano molto reali.

Aggiungi a quel forte vento e hai il cocktail perfetto per l’infernale stadio di apertura.

Gli appassionati Ineos Grenadiers e l’appassionato Egan Bernal si sono occupati del primo torneo e Rymco Evenbuell si è svegliato in tempo. La maglia rosa ha anche eliminato rapidamente una situazione terribile.

Dopo un giro di trattative di 65 chilometri – Caleb Ewan aveva lasciato il Giro con un dolore al ginocchio – c’era ancora fumo bianco.

Otto velocità, tra cui Kobe Goossens, hanno raggiunto un accordo. Victor Campinartes è saltato sul treno giusto al momento giusto.

Ci si dovrebbe aspettare Campenaerts, ma Lafay è il più brillante del gruppo

Dato che il gruppo ha comunque scelto una mezza giornata libera, il vincitore potrebbe essere ritirato dal gruppo di testa.

Le implacabili campagne del Cielo e della Terra si mossero per fuggire per l’ultimo gesto e riuscirono, ma il grasso era dalla zuppa.

Il compagno Giovanni Carboni subentrò, ma prese un raffreddore per mano di Victor Lafaye.

L’abile francese non si è mescolato molto a tutti gli attacchi infruttuosi e ha sparato al momento giusto, e Goossens e Campenaerts hanno concluso sesto e settimo.

Nel gruppo, la finale ha dato alla luce un topo, anche se l’attila Walter squarciato sembrava averne lasciato ben poco. Questo non è immediatamente rassicurante per la dura tappa di montagna di domani.

Arrivo del vincitore di tappa Lafaye:

Lavaye: “Posso fare uno sforzo di 10 minuti come meglio posso”

  • Victor Lavaye (vincitore della tappa): “È incredibile. È stata una giornata dura ed è stato davvero difficile iniziare il viaggio comunque. Quando eravamo sette minuti davanti al gruppo, siamo stati fortunatamente in grado di recuperare le nostre forze. Quest’ultimo sforzo è stato di 10 minuti. Lo so. Sono al meglio. Sapevo anche che non c’erano alpinisti, anche se stavo osservando Oliveira “.
  • Attila Walther (giacca rosa): “No, non mi ci abituerò mai. Adesso capisco come si sente Ganna quando attraversa l’Italia in rosa. Il grande maestro Alejandro Valverde diceva: l’abbiamo fatto tatticamente. È stato un viaggio perfetto, con tutti i passeggeri che lo erano lontano … era nella classifica generale … In questo modo siamo rimasti fuori dai guai tutto il giorno … dovevo solo sopravvivere alla recente salita, ma pensavo che i candidati non sarebbero stati interessati al rosa.

Arrivo preferito:

  1. 17:00 04. Nessuna differenza. Walter è sulle gengive, ma arriva alla fine con il suo preferito. In altre parole, lo status quo. .
  2. 17:00 03. Eneos prende il sopravvento. Vuoi rompere Valter e mettere Evenepoel in rosa? Ungherese aggrotta le sopracciglia, ma si morde i denti. .
  3. 17:00 02. La maglia rosa perde un po ‘e dovrebbe anche evitare di cadere da Fabbro. & Nbsp; .
  4. 17:00 02. E ora stiamo ancora guardando il plotone. EF detta il ritmo. .
  5. 17 ore. Goossens è sesto, Campinartes è settimo. .
  6. 17 ore. Dopo Lafay, vediamo Javazi, Arendt, Oliveira e Carboni. .
  7. 16:00 59. Victoire per Victor! Victor Lavaye stringe il pugno. All’età di 25 anni ha ottenuto la sua prima vittoria professionale. Il francese di Covidis è stato intelligente e forte nel gruppo di testa. Fatiha! .
  8. 16 ore 58. La maglia rosa è lontanissima al plotone. Abbiamo un po ‘di traffico lì? .
  9. Ultimo chilometro. L’andatura di Victor LaVey sembra ancora eccellente. Il francese ha circa 15 secondi e può essere gradualmente scritto nei libri. . 16 ore 57.
  10. 16.00 56. Francesco Javazzi va a cercare Victor Lavaye da solo e quasi raggiunge Giovanni Carboni, ma il francese non lo disprezza. .
  11. 16 h 56. Nel gruppo, Remco Evenepoel viene portato sulla rampa finale su una panchina. .
  12. Altre 16 ore 55,2 km. Victor Lavaye è arrivato quarto al Valencia Tour un mese fa, ma vincere una tappa al Giro sarebbe una seria sorpresa. & Nbsp; .
  13. 16:00 54. La prima vittoria da professionista di Lafaye? Intelligente e forte: Victor Lavaye salta una volta su Giovanni Carboni. E i francesi di “covidis” stanno andando all’infinito. & Nbsp; .
  14. 16:53 Abbiamo già dato un’occhiata: Lafayette è rimasto solo in tutte le azioni offensive e ora sta affrontando le sue gambe da arrampicata. Correndo verso Carbone. & Nbsp; .
  15. 16 ore 52,3 chilometri in più. Era solo un timeout. Campenaerts non può gestire la lavorazione del legno di faggio Carboni. A Bardyani ora sono molto tesi. & Nbsp; .
  16. Differenza di tempo. 10 secondi, questo è il margine di manovra per i due protagonisti. Carboni Campaigns vuole davvero premere a morte, ma il detentore del record mondiale orario non si piega. & Nbsp; . 16 ore 52.
  17. 16:00 51. Campinaerts sembra esaurirsi e Carboni non si fida. Oliveira porta di nuovo il resto molto presto. & Nbsp; .
  18. Chi ha ancora il brodo sulle gambe per mangiare il kaski? 16 ore 49.
  19. 16:49 Il Googeard si è fermato. Il nostro connazionale e il suo amico possono prepararsi per la dura fase finale. .
  20. 16 ore 48. Ultimi 5 chilometri. Gougeard affronta tutti i guai del mondo per arrivare a Campenaerts e Carboni. L’italiano è un grande scalatore. I Campinas sono lontani da casa. .
Mostrali tutti
READ  Bert de Bakker smette di correre: 'La curiosità per quello che verrà è maggiore' | Vive Le Velo