QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli americani fanno un nuovo passo nella tecnologia missilistica ipersonica

Gli americani fanno un nuovo passo nella tecnologia missilistica ipersonica

L'azienda americana GE Aerospace ha condotto test con un motore ipersonico che funziona anche a basse velocità.

Le armi ipersoniche volano verso il loro bersaglio ad una velocità di almeno 5.000 chilometri orari e sono quindi difficili o impossibili da fermare con i sistemi antiaerei esistenti. Almeno questo è quello che si pensava, ed è anche quello che ha detto il presidente russo Vladimir Putin nel 2018 durante l'inaugurazione del missile ipersonico Kinzhal. Ora sembra che i modelli attuali, su cui stanno lavorando americani, russi e cinesi, non siano le superarmi a cui si pensava. Nel maggio di quest’anno, le forze ucraine hanno sparato a diversi Kynzhal dal cielo con i missili Western Patriot.

Ma un nuovo sistema di propulsione americano, la combustione a detonazione rotativa (RDC), potrebbe garantire che i missili ipersonici facciano un ulteriore passo avanti. Questo motore è stato ora testato per la prima volta.

percorrere!

I missili ipersonici utilizzano motori scramjet. La tecnologia utilizzata in un motore a turbogetto supersonico è più semplice di quella utilizzata in un motore a turbogetto. Nei motori a reazione esistenti, una turbina aspira l'aria nel motore, che viene compressa. Quindi viene aggiunto carburante (cherosene) e la miscela viene accesa. Durante la combustione la pressione aumenta ancora di più; La miscela di gas con i gas di combustione risultanti si espande fortemente e lascia indietro il motore.

Uno scramjet, d'altra parte, utilizza la propria velocità per comprimere l'aria. La pressione interna e la temperatura aumentano così tanto che il carburante si accende spontaneamente. Finora sono necessarie meno parti mobili per azionarli e, in particolare, l'omissione di turbine costose e deboli significa che è possibile raggiungere velocità molto più elevate.

READ  Verizon vende AOL e Yahoo ad Asset Manager per $ 5 miliardi - IT Pro-News

Veloce ma controllabile

Lo svantaggio è che lo scramjet deve prima raggiungere quella tremenda velocità prima di poter fornire la spinta, e questo avviene ancora con i veicoli di lancio più vecchi. Per dare al missile ipersonico una portata maggiore, il proiettile ipersonico viene anche sollevato ad alta quota, dopodiché spara verso il suo bersaglio in una posizione di picchiata/planata. Questo volo lungo e alto lo rende vulnerabile al pericolo.

Quindi, ciò di cui abbiamo bisogno sono motori in grado di alimentare un missile ipersonico durante tutto il suo volo, che possa volare basso nonostante la sua velocità massima e tuttavia, come un missile da crociera, essere controllabile. Per raggiungere questo obiettivo, la società americana GE Aerospace ha sviluppato un motore a reazione dual-mode con la cosiddetta combustione a detonazione rotativa.

Piccolo tornado

RDC funziona con un cilindro situato all'interno di un cilindro leggermente più grande. Iniettando e accendendo una miscela di aria e carburante nello spazio tra i due cilindri, questa miscela ruota a velocità supersoniche. Man mano che vengono forniti più carburante e aria, la pressione continua ad aumentare e viene prodotto più calore. Il “piccolo tornado caldo” viene quindi espulso da dietro e il razzo viene azionato. Guarda anche il video qui sotto.

Il contenuto di questa pagina è attualmente bloccato per rispettare le tue scelte sui cookie. Clicca qui per impostare le tue preferenze sui cookie e visualizzare i contenuti.
Puoi modificare le tue scelte in qualsiasi momento facendo clic su “Impostazioni cookie” nella parte inferiore del sito.

Il nuovo motore, che può funzionare a velocità inferiori o superiori a Mach 5, è stato dimostrato su un banco di prova presso lo stabilimento General Electric di Niskayuna, New York. GE Aerospace prevede di avere una versione completa del motore pronta nel 2024.

READ  L'odore del gas silenzioso è più forte dell'odore del gas forte? Da dove viene questo odore? | Martin Pietro

{Fonte: KIJK online]