QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Greta Thunberg e altri giovani del clima stanno combattendo una battaglia parziale in casa alle Nazioni Unite | Notizia

In una decisione storica sugli impatti negativi dei cambiamenti climatici sui diritti dei bambini, il Comitato sui diritti dell’infanzia ha deciso che un paese potrebbe essere ritenuto responsabile dell’impatto negativo delle emissioni di carbonio all’interno e all’esterno del suo territorio. Lo apprende l’Onu in un comunicato.

A settembre 2019, 16 giovani hanno denunciato i leader mondiali per non aver preso provvedimenti sulla questione climatica. I giovani provenivano da dodici paesi diversi e avevano un’età compresa tra gli otto ei diciassette anni. Hanno lanciato il loro attacco a cinque principali paesi inquinanti: Francia, Germania, Argentina, Brasile e Turchia.

Dal 2014, i bambini possono presentare un reclamo al comitato se ritengono che i loro diritti siano stati violati. La commissione è composta da diciotto esperti indipendenti che consigliano gli stati accusati su cosa possono fare per affrontare la violazione. La decisione della commissione non è vincolante, ma gli Stati che hanno aderito in anticipo al protocollo sono obbligati in linea di principio a rispettare le raccomandazioni.


Citazione

La natura collettiva delle cause del cambiamento climatico non esonera nessun Paese dalla sua responsabilità individuale.

Comitato per i diritti dell’infanzia

Secondo la commissione, i cinque paesi hanno “la responsabilità di controllare le attività che portano a emissioni” e quindi hanno un impatto negativo sui bambini. “La natura collettiva delle cause del cambiamento climatico non esonera nessun Paese dalla responsabilità individuale”, ha affermato il commissario Ann Skelton.

Il comitato non ha ancora commentato se i cinque paesi abbiano violato o meno i loro obblighi. Il protocollo dà ai denuncianti il ​​tempo di intraprendere un’azione legale nel loro paese prima di rivolgersi alle Nazioni Unite.

READ  Dieci cadaveri nel parco di un ex poliziotto salvadoregno