QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Herlings batte il Golden Hop per un’arancia

Dopo la fine della classe MX2, ha iniziato a piovere forte a Magiora, che era completamente diverso dalla prima Moto. All’inizio sembrava una buona notizia per gli olandesi, che hanno iniziato bene la partita.

Goldenhoff ha preso il comando, Henry Jacoby e George Prado. Herlings è stato inizialmente autorizzato a schiantarsi di nuovo da Ghazzar che bussa alla porta in The Bullet. Tuttavia, gli Hirling hanno resistito e sono arrivati ​​secondi alla terza curva.

Se non lo sai, potresti aver pensato che il Golden Huff dei paesi del Motocross avrebbe viaggiato a Magiora nel 2018 o nel 2019, ma in realtà era una Yamaha blu in sella alla Mezza. Herlings non è riuscito a tenere il passo del suo compagno di squadra, ma non aveva bisogno di fare buoni affari per il campionato. Khajjar era al decimo posto. Inoltre, come molti piloti in questa gara nel fango, ha perso rapidamente gli occhiali. La strada speciale era congestionata da nuovi specchietti, e per alcuni corridori quel percorso era ancora più difficile. Così Arnaud Donஸ்s cadde davanti all’ingresso.

Il primo ha continuato a controllare il gioco per i Goldenhoff Hurlings mentre Jacoby sembrava sempre più a terra. Entrambi gli olandesi sono stati saggiamente lontani dal traffico, quindi non c’era bisogno di comprare nuovi occhiali.

Fuori dalla vista e dal nulla, Hirlings superò improvvisamente Goldenhope. La canzone si è gradualmente deteriorata, si è riflessa nei tempi di piegatura, è stata mescolata. Cairoli alla fine ha superato Jacob nelle fasi finali per finire terzo. Così il siciliano è arrivato terzo a fine giornata dietro al doppio olandese. Tutti e tre i piloti hanno concluso con 40 punti, ma Harling ha vinto la manche finale.

READ  Ordine Figli e Figlie d'Italia negli Stati Uniti festeggiano 41 anni di condivisione e miglioramento del patrimonio | Notizie-stampa

Pauls Jonas è arrivato quarto su Jacoby e Khazar. Prado è arrivato settimo davanti a Jeremy Sever, Alessandro Lupino e Jeremy von Horbeek. A causa della cattiva decisione di Ghazar, Herlings e Keiroli sono coinvolti in una battaglia per il titolo.

Maggiori informazioni sull’MXGP italiano:

Risultati MXGP per Italia Gara 2:

Accanto al palco c’è Van de Mustiz

È stato il Madhya Pradesh a prendere il potere nella classe MX2. Alla Coppa del Mondo MX2, l’esordiente italiano ha vinto la seconda manche, il GP, e ha preso la tabella rossa. Ruben Fernandez, che aveva la tabella rossa per una settimana, ha dovuto restituirla. Ron van de Mustijk ha saltato il palco per un taglio di capelli. Il pilota di Eindhoven è arrivato terzo dopo una splendida seconda gara, ma alla fine della giornata era a due punti dal podio. È stato sesto per molto tempo dietro a Rene Hofer, ma era chiaro che aveva abbastanza velocità per guidare ulteriormente. Alla fine ha superato Austria e Jaco Keertz, mentre Jet Beaton è uscito dalla top five. Maxim Renault non poteva arrivare secondo. Van de Moustiz è arrivato quarto anche in Coppa del Mondo, a 14 punti dal leader Kadaknini. K T Wolf ha concluso nono assoluto dopo un’altra manche forte.