QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I festaioli non possono più “fissare gli altri” in questa discoteca australiana | All’estero

Una discoteca della città australiana di Sydney ha deciso di vietare gli “sguardi aperti senza permesso” nel tentativo di frenare le molestie sessuali. “Come discoteca, incoraggiamo le persone a conoscere gli altri, ma ogni azione deve iniziare con il consenso verbale”, afferma Club 77. La discoteca vuole essere un “posto sicuro per tutti”. Tuttavia, le opinioni sulla notevole scala sono divise.

Con il divieto, la discoteca, che ha recentemente festeggiato il suo 25esimo anniversario, spera di chiarire che non c’è tolleranza zero per comportamenti inappropriati. I festaioli dovrebbero rispettare lo spazio personale degli altri partecipanti, così come lo spazio del DJ, e non “fissare” gli altri. L’esatta differenza tra “sguardo” e “contatto visivo” non è stata chiarita.

Le guardie di sicurezza in giacca rosa si assicureranno di seguire le regole e assisteranno i partecipanti che si sentono a disagio o ricevono attenzioni indesiderate.

“Se riceviamo denunce su una persona in particolare, dovrà lasciare immediatamente il club e informeremo la polizia”, ​​si legge nel nuovo regolamento. “Siamo grati che i casi di molestie sessuali siano rari, ma crediamo che un incidente sia uno di troppo”, ha aggiunto.

Pro e contro

Il provvedimento ha acceso un acceso dibattito sui social tra sostenitori e oppositori. “Grazie per la cura della tua gente” e “Questo non è eccessivo, ma responsabile. È una buona decisione del Club 77 affrontare le persone che si comportano in modo inappropriato”. Tuttavia, non a tutti piace la norma. “Ora tutti devono guardare per terra?” Gli oppositori hanno risposto: “Che scherzo, lo sguardo fisso fa parte della normale interazione umana”.

READ  L'affamato ex presidente della Georgia teme per la sua vita dopo essere stato aggredito in prigione | All'estero

È probabile che anche alcuni esperti di relazioni vedano dei difetti. “Se non ti è permesso guardare qualcuno dall’altra parte della stanza per far capire a quella persona che sei interessato, significa che devi andare direttamente da loro e violare il suo spazio personale. Può sembrare un po’ semplice”, conferma British terapeuta Melissa Ferrari nel Daily Telegraph. .

Il proprietario del club Dane Gorrel difende la decisione e chiarisce che nessuno sarà espulso dalla discoteca per aver guardato qualcun altro. “Il nostro obiettivo è educare le persone alla sicurezza e al comportamento responsabile”, afferma. Attualmente abbiamo a che fare con un numero senza precedenti di giovani che non sono mai usciti prima. “Ognuno ha il diritto di sentirsi al sicuro”, ha detto Gurel.

Leggi anche:

Il primo ministro finlandese è franco nel discorso dopo la fuga di foto della festa: “A volte mi mancano la gioia, la luce e il divertimento”

I rivetti ad ago esistono davvero o è un mito? “Dovremmo essere scettici” (+)