QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presentatore della BBC muore di coaguli di sangue dopo la vaccinazione

C’è stato un tumulto in Gran Bretagna dopo che è apparso che il noto presentatore britannico della BBC è morto a causa di coaguli di sangue formati dopo essere stato vaccinato contro il virus Corona.

Lisa Shaw, 44 anni, è morta 3 mesi fa, pochi giorni dopo la sua vaccinazione iniziale con il vaccino AstraZeneca. I risultati dell’autopsia – di cui sono appena diventati noti – indicano ora che la donna è morta per gli effetti dei coaguli di sangue. Venerdì, gli esperti hanno sottolineato che è estremamente raro che le persone sviluppino coaguli di sangue a causa del vaccino.

Si riferiscono a uno studio su larga scala, appena pubblicato in British Medical Journal. I dati su 29 milioni di persone che hanno ricevuto la loro prima dose di Pfizer-BioNtech o Oxford-AstraZeneca all’inizio di quest’anno sono stati confrontati con i 2 milioni di persone che sono risultate positive al coronavirus. Ha scoperto che il rischio di sviluppare trombosi venosa (infiammazione di una vena) era circa 200 volte più alto dal contrarre il Covid-19 rispetto alla vaccinazione con il vaccino AstraZeneca. I risultati dello studio sono significativi, poiché la paura dei coaguli di sangue ha reso molte persone riluttanti a farsi vaccinare.

READ  Sempre più villaggi Maas nel Limburgo olandese vengono evacuati...