QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I pesticidi sono innocui?  Portano a più leucemia nei bambini in Brasile

I pesticidi sono innocui? Portano a più leucemia nei bambini in Brasile

Sta lentamente diventando chiaro quanto possa essere dannosa l’esposizione ai pesticidi. Un nuovo studio condotto sulle aziende agricole di soia in Brasile ha rivelato un legame tra pesticidi e leucemia nei bambini.

Negli ultimi decenni, il Brasile è diventato il maggiore produttore mondiale di soia, ma anche il maggiore utilizzatore di pesticidi. Non sembra che ciò sarà privo di conseguenze. Ricercatori statunitensi hanno scoperto un legame tra l’aumento della produzione di soia e l’uso associato di pesticidi e un aumento del numero di casi di cancro nei bambini.

Trasferimento enorme
“L’Amazzonia brasiliana sta attraversando una transizione dall’allevamento di bestiame su piccola scala alla produzione intensiva di soia con un uso diffuso di pesticidi ed erbicidi. Questa espansione è avvenuta molto rapidamente e gli agricoltori sembrano non essere sufficientemente formati su come utilizzare i pesticidi”, ha affermato il ricercatore capo. Maren Skidmore: “Se non viene fatto bene, ci saranno conseguenze per la salute”. Università dell’Illinois.

“Durante questo periodo di transizione, sono stati registrati casi di avvelenamento da pesticidi tra i lavoratori agricoli e vi sono prove di sostanze chimiche nel sangue e nelle urine delle persone della zona”, afferma Skidmore. “Ciò suggerisce che questa trasformazione è avvenuta in modo potenzialmente pericoloso, esponendo le persone a dosi eccessive di pesticidi”.

Fino a dieci volte più efficace dei pesticidi
Ricercatori focalizzare Sulle conseguenze dell’esposizione nei bambini. Hanno esaminato in particolare il numero di decessi dovuti a leucemia acuta, la forma di cancro più comune tra i bambini. Prima di ciò, esaminavano solo le aree in cui almeno un quarto della loro terra era utilizzata per l’agricoltura.

READ  Spesso ha aiutato i pazienti ORL negli asili nido o negli ambulatori

E non è stato difficile trovarli: la produzione di soia nella savana del Cerrado è triplicata tra il 2000 e il 2019, e nello stesso periodo è aumentata di venti volte in Amazzonia: da 0,25 a 5 milioni di ettari. In quegli anni l’uso dei pesticidi nella regione è aumentato da tre a dieci volte. I coltivatori di soia brasiliani utilizzano 2,3 volte la quantità di pesticidi per ettaro rispetto ai coltivatori degli Stati Uniti.

Più leucemia nei bambini
Ciò sembra avere delle conseguenze. “I nostri risultati mostrano un legame tra l’espansione della produzione di soia in Brasile e il numero di bambini che muoiono di leucemia nella regione”, afferma Skidmore. “Quasi la metà dei decessi dovuti alla leucemia in un periodo di dieci anni sono probabilmente legati all’intensificazione dell’agricoltura e all’esposizione ai pesticidi”.

Un aumento del 10% nella produzione di soia è stato associato a 0,4 decessi in più di bambini sotto i 5 anni per leucemia e a 0,21 decessi in più per leucemia sotto i 10 anni ogni 10.000 persone. In totale, i ricercatori stimano che 123 bambini sotto i 10 anni siano morti di leucemia a causa dell’esposizione ai pesticidi su un totale di 226 bambini morti a causa della malattia durante quel periodo.

Acqua inquinata
Skidmore sottolinea che non si tratta di una relazione causale, ma che sono stati apportati aggiustamenti per ogni sorta di altre spiegazioni. Ad esempio, non è stata riscontrata alcuna associazione tra il consumo di soia e le morti per leucemia, e i cambiamenti nello stato socioeconomico o l’uso di pesticidi su altre colture non hanno avuto alcun ruolo.

Hanno trovato un legame tra la leucemia e i pesticidi nell’acqua. “Sembra che i pesticidi che vengono lavati via e penetrano nelle acque superficiali siano la causa dell’esposizione dei bambini”, ha detto Skidmore. “Circa la metà delle famiglie rurali in quel periodo possedeva un pozzo, il che significa che l’altra metà faceva affidamento sull’acqua superficiale come fonte di acqua potabile”. Ecco come l’acqua inquinata raggiunge i bambini brasiliani.

READ  Terapia a pressione espiratoria positiva oscillante nella broncopneumopatia cronica ostruttiva

Punta dell’iceberg
È terribile, ma secondo i ricercatori potrebbe esserci qualcosa di più. “Ciò che ci preoccupa è che i nostri risultati sono solo la punta dell’iceberg. Abbiamo misurato un risultato molto specifico. L’esposizione ai pesticidi può anche portare a forme di leucemia non fatali e può colpire anche adulti e adolescenti”, ha aggiunto.

È necessaria più formazione
Secondo i ricercatori, lo studio non è affatto un appello a smettere di usare i pesticidi, ma è necessaria una maggiore formazione per gli agricoltori. In Brasile è attualmente in fase di sviluppo un programma di certificazione che richiederà agli agricoltori di completare una formazione sulla sicurezza e un programma educativo per l’uso responsabile dei pesticidi. Programmi di questo tipo esistono già in molti paesi. “Penso che ci sia una forte consapevolezza che l’uso sicuro dei pesticidi è la soluzione migliore sia per la produttività agricola che per la popolazione locale”, afferma il ricercatore.

“Vogliamo dimostrare che ci sono spesso rischi associati ai rapidi cambiamenti e questo non vale solo per il Brasile. C’è un’enorme attenzione sull’intensificazione dell’agricoltura per raggiungere la sicurezza alimentare nel mondo, ma dobbiamo trovare un equilibrio tra elevata produttività e rischi sanitari limitati Quando una regione sta attraversando un rapido sviluppo, spesso in aree povere, dobbiamo garantire che ci siano barriere in atto per evitare che si verifichino altri casi simili.