QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I ricchi investitori stanno vendendo Bitcoin su larga scala: BLOX

I ricchi investitori stanno vendendo Bitcoin su larga scala: BLOX

Gli hedge fund, che gestiscono ingenti somme di denaro, scommettono attualmente su un ulteriore calo dei prezzi del Bitcoin. Dopo un buon primo trimestre per Bitcoin, i rialzisti hanno faticato a ritrovare lo slancio positivo. Rickard ora scommette su ulteriore miseria per la più grande criptovaluta sul mercato.

Quantità record di posizioni short su Bitcoin

Al momento della stesura di questo articolo, c’erano 16.102 operazioni di vendita aperte sul Chicago Mercantile Exchange (CME) statunitense. Questo è il numero più grande dalla fine del 2017, quando Bitcoin ha raggiunto il massimo storico in questo mercato rialzista.

16.102 transazioni di vendita al Chicago Mercantile Exchange. Fonte: ECM Quick Strike

Le posizioni short sul Chicago Mercantile Exchange non sono per i più piccoli, perché i contratti valgono 5 Bitcoin ciascuno. Ciò ammonta a circa 80.000 BTC attualmente venduti tramite posizioni corte.

Per aprire una posizione short, i trader prendono in prestito Bitcoin, quindi lo vendono immediatamente. Ad un certo punto devono restituire il Bitcoin preso in prestito e venduto. Se i prezzi scendono, la loro azione ha successo, perché possono acquistare il bitcoin in questione per meno soldi e restituirlo.

Logo predefinito 1 (Investi alla velocità della luce)

Sembra che molti soldi stiano attualmente scommettendo su un ulteriore calo dei prezzi del Bitcoin. Tuttavia, finora il prezzo sembra stabilizzarsi al livello di $ 66.000.

Perché gli hedge fund stanno shortando Bitcoin in massa?

Secondo Markus Thelen di 10x Research, la ragione dietro queste massicce posizioni short sul prezzo del Bitcoin è l’enorme premio che possono guadagnare da ciò. I contratti lunghi sono attualmente considerati “costosi”, nel senso che le persone che accettano l’altro lato della scommessa pagano per mantenere le loro posizioni.

Pertanto, gli hedge fund possono guadagnare circa il 10% all’anno dal mantenimento di queste posizioni. Il rischio, ovviamente, è che il prezzo salga in modo significativo e subiranno enormi perdite nella loro scommessa.

READ  Anche i clienti dell'energia ambientale non scappano più: la cooperativa energetica aumenta drasticamente le tariffe elettriche

In linea di principio, non deve essere una scommessa. Dopotutto, gli hedge fund possono vendere allo scoperto Bitcoin, prendendo in prestito Bitcoin e vendendolo immediatamente, ma allo stesso tempo riacquistando lo stesso Bitcoin, in modo da non essere esposti ad alcun rischio di vendita allo scoperto.

In questo modo ricevono “gratuitamente” il premio del 10% circa che attualmente si applica ai contratti brevi. Questo tasso del 10% è molto più alto del 4,36% che attualmente si può ottenere dai titoli di Stato statunitensi.

Potrebbe essere questo il motivo dietro l’enorme quantità di posizioni corte in Bitcoin o gli hedge fund stanno davvero anticipando ulteriori cali?