QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I russi piangono i bambini morti e l’eroico insegnante dopo una sparatoria a scuola e altre 23 vittime in ospedale fuori dal paese

La Russia piange martedì una sparatoria mortale a scuola a Kazan. La maggior parte dei morti erano bambini. D’altra parte, le autorità hanno detto che 23 persone ferite sono ancora in ospedale, secondo l’agenzia di stampa Interfax. Venti di loro sono studenti delle scuole.




Un uomo di 19 anni ha aperto il fuoco contro la scuola n. 175 nella capitale della Repubblica Russa intorno alle 9:30 di martedì, ora locale. Tatarstan. Sette bambini e due adulti sono stati uccisi.

Scudo vivente

Secondo i media russi, questo includeva un’insegnante di lingua inglese, Elvira Ignatieva, che si trovava tra un bambino e il tiratore come uno scudo vivo. I media locali hanno riferito che alcuni bambini hanno cercato di scappare saltando dalle finestre del terzo piano.

Persone in lutto alla tomba dell’insegnante Elvira Ignatieva nel cimitero di Kazan. © Agence France-Presse

Ospedale

Il bilancio delle vittime del massacro potrebbe ancora aumentare. Secondo le autorità, 23 vittime rimangono in ospedale, 20 delle quali bambini. Sebbene le condizioni del paziente si siano stabilizzate, molti di loro sono in pessime condizioni. Tanto che i medici volevano portarne otto a Mosca, a 700 chilometri di distanza.

Mercoledì le persone in lutto hanno deposto fiori ai cancelli della scuola e negli edifici governativi sono state issate bandiere. I primi funerali si sono svolti durante la giornata. Ad esempio, molte persone si sono radunate al funerale della Maestra Elvira questo pomeriggio.

Persone in lutto sulla tomba dell'insegnante Elvira Ignatieva.

Persone in lutto sulla tomba dell’insegnante Elvira Ignatieva. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Decorazioni

C’è ancora una mancanza di chiarezza sulle motivazioni del tiratore. Il 19enne sospettato aveva frequentato la scuola in questione che, secondo il ministero dell’istruzione regionale, conta un totale di 1.049 studenti e 57 dipendenti.

Fonti dei media russi hanno riferito che “l’odio” è un possibile motivo. Si dice che sia un giovane che di recente ha dovuto terminare gli studi a causa di risultati deludenti.

Ricercatori al lavoro presso la scuola.

Ricercatori al lavoro presso la scuola. © AP

Licenza per armi

Il sospetto avrebbe annunciato la sparatoria tramite il servizio di messaggistica di Telegram. Aveva una patente di pistola. In risposta alla sparatoria, il presidente russo Vladimir Putin ha promesso di rivedere le leggi sulle armi da fuoco del paese. Il Presidente ha inoltre trasmesso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.

È raro che si verifichino spari negli istituti scolastici in Russia. Il più grande incidente nel 2018 si è verificato in Crimea, che è stata annessa dalla Russia. A quel tempo, 19 persone furono uccise prima che l’autore si sparasse.

Molte persone vengono a deporre fiori e giocattoli nel santuario delle vittime all'ingresso della scuola.

Molte persone vengono a deporre fiori e giocattoli nel santuario delle vittime all’ingresso della scuola. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Agenzia per la protezione ambientale

© Agenzia per la protezione dell’ambiente

Persone in lutto sulla tomba dell'insegnante Elvira Ignatieva.

Persone in lutto sulla tomba dell’insegnante Elvira Ignatieva. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Ricercatori al lavoro presso la scuola.

Ricercatori al lavoro presso la scuola. © Agence France-Presse

Ricercatori al lavoro presso la scuola.

Ricercatori al lavoro presso la scuola. © Agence France-Presse

Persone in lutto sulla tomba dell'insegnante Elvira Ignatieva.

Persone in lutto sulla tomba dell’insegnante Elvira Ignatieva. © Reuters


READ  Lady Internationale lascia la sua corona dopo la rivolta al concorso di bellezza | all'estero