QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il bilancio delle vittime continua a salire: 45 morti e 249 feriti in un attacco aereo sul campo di Rafah, secondo il Ministero della Sanità palestinese.

Il bilancio delle vittime continua a salire: 45 morti e 249 feriti in un attacco aereo sul campo di Rafah, secondo il Ministero della Sanità palestinese.

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas parla di “massacro”. Nel frattempo Hamas ha invitato tutti i palestinesi che vivono fuori dalla Striscia di Gaza a protestare. “Si tratta di palestinesi in Cisgiordania, a Gerusalemme Est, ma anche all’estero. Sono stati chiamati a scendere in piazza”, spiega il corrispondente israeliano Nasra Habibullah.

Continuano gli attacchi israeliani a Rafah nonostante la decisione della Corte internazionale di giustizia dell’Aia di sospendere l’attacco nella città meridionale. Israele è sembrato impassibile: pochi minuti dopo l’emissione della sentenza, Israele ha effettuato un altro attacco aereo su Rafah, che ha provocato anche la morte di civili.

La comunità internazionale ha già sottolineato l’importanza di aderire alla decisione della Corte internazionale di giustizia. Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock ha risposto che “il diritto internazionale umanitario si applica a tutti, compresa la condotta di Israele in guerra”.

Gli Stati Uniti in precedenza avevano risposto al quotidiano israeliano The Times of Israel, dicendo: “Siamo stati chiari e coerenti nella nostra posizione riguardo a Rafah”. Il presidente americano Biden aveva già dichiarato più volte di essere contrario all’attacco di terra a Rafah.

READ  Il vicepresidente americano Harris è pronto ad assumere il ruolo di Biden "se necessario" | Elezioni americane