QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il conduttore dei Golden Globes Joe Koy entra nella storia come “il peggior atto di sempre”: “Cosa ti aspettavi?”  |  televisione

Il conduttore dei Golden Globes Joe Koy entra nella storia come “il peggior atto di sempre”: “Cosa ti aspettavi?” | televisione

televisioneCi sono stati molti vincitori e vinti ai Golden Globe Awards di ieri sera. Ma il più grande perdente è stato il 52enne Joe Kui, che ironicamente non aveva nemmeno diritto a ricevere una delle statue. Il fornitore si distingueva come un pollice dolorante e non poteva accontentare nessuno con le sue “battute stupide”. Ciò ha portato gli sguardi annoiati di celebrità come Taylor Swift e Joe a mettersi sulla difensiva nel bel mezzo del suo monologo.

I grilli e le proverbiali balle di fieno hanno interpretato il ruolo del comico e attore americano Joe Coy durante l'81° Golden Globe. Ieri sera gli è stato permesso di ospitare i Golden Globes per la prima volta, ma si è rivelato un flop. Non è stato facile trovare un'emittente, a causa dei tanti scandali del passato. Al giorno d'oggi, il lavoro di ospitare i Globes non è più un distintivo d'oro sul tuo curriculum, quindi diverse figure di alto profilo hanno rifiutato il lavoro, lasciando la Hollywood Foreign Press Association a grattarsi la testa. Alla fine, hanno bussato alla porta di Joe, che è meglio conosciuto come relatore del talk show “Chelsea Lately” di E!. Ha ricevuto l'offerta solo dieci giorni prima dell'inizio dello spettacolo.

Brutte battute

Ciò ha dato al comico poco tempo per preparare l'interessante monologo con cui avrebbe dovuto aprire lo spettacolo. E lo ha dimostrato. Ad alcuni ospiti piacevano le sue battute, e di solito mancava completamente il bersaglio, lasciando la stanza insopportabilmente silenziosa. Nessuna risata fragorosa, ma una piccola risata per imbarazzo indiretto: ecco cosa ha dovuto fare Kui ieri sera.

READ  L'uomo che è entrato nella British Queen con arco e frecce è stato arrestato

Taylor Swift, una degli ospiti presenti, è diventata virale anche per lo “sguardo morto” che ha rivolto alla performance di Joe: guardare dritto davanti a sé, labbra increspate e sorseggiare champagne annoiato. Nessuno potrebbe ridere di questa battuta che Cowie ha fatto su di lei: “La differenza tra i Golden Globe e gli NFL Awards è che giriamo meno foto di Taylor Swift”.

(Leggi di più sotto l'immagine)

Taylor Swift non ha potuto fare a meno di ridere delle battute di Joe ai Golden Globes. ©CBS

Anche la sua battuta sul grande vincitore, Oppenheimer, non è stata apprezzata. “Ho avuto questo lavoro solo con breve preavviso, quindi ho riattaccato il telefono e ho iniziato subito a guardare tutto. Mentre la mia famiglia annunciava il nuovo anno, stavo guardando Oppenheimer. Adoro Oppenheimer, anche se ho una lamentela: che il film Avevo bisogno di un'ora in più perché volevo un po' di retroscena. Una critica un po' poco interessante alla durata di tre ore del film. “Il mio obiettivo per il 2024 è far uscire 'Oppenheimer' nel 2025. Mi è piaciuta particolarmente la prima stagione. Il volto depresso del regista Christopher Nolan la dice lunga.

Cui si è difeso nel bel mezzo del suo discorso: “Ehi, hai ricevuto questo incarico dieci giorni fa, cosa ti aspetti? Monologo perfetto? Comportati normalmente…” Inoltre, ha affermato di non aver scritto tutte le battute da solo. “Alcune le ho scritte io, altre no. E sono io quello che ti fa ridere.

Posto controverso

Jo Koy non è l'unico presentatore molto discusso ai Globes. L'anno scorso, quel dubbio onore è andato al comico Jerrod Carmichael, che ha detto che gli era “permesso di salire sul palco solo perché è nero”. All'epoca la cerimonia dei Golden Globe si stava ancora riprendendo da uno scandalo di razzismo. Nel 2022 la cerimonia di premiazione non è stata trasmessa perché non sono stati nominati attori neri. “Ora devo occuparmi di questo”, ha detto Giroud.

READ  colonna. Il giornalista Jeron è scioccato dal suo improvviso sfogo. "Va tutto bene papà, sussurra mio figlio" | Colonna di Jeroen

Quindi è toccato al comico Ricky Gervais, che sapeva benissimo di essere su quel palco per l'ultima volta, e ha distrutto le celebrità presenti. “Non cercare di educare le persone con ville multimilionarie”, ha detto. “Quindi, se vinco un premio in seguito, non voglio sentire un discorso condiscendente: ringrazia il tuo agente, ringrazia il tuo Dio, vai avanti con il lavoro.”

Leggi anche

nel quadro. Il look da insegnante di Billie Eilish e il cameo di Rosamund Pike: questi sono i look più sorprendenti ai Golden Globe Awards

Oppenheimer è un grande vincitore e a Taylor Swift non è piaciuto: tutto quello che c'è da sapere sui Golden Globe

Jodie Foster preferisce non lavorare con la Generazione Z: «Sono molto fastidiosi, soprattutto al lavoro».