QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Consiglio di Stato francese non vede alcun problema nel vietare l’abaya nelle scuole  al di fuori

Il Consiglio di Stato francese non vede alcun problema nel vietare l’abaya nelle scuole al di fuori

aggiornareIl Consiglio di Stato, il più alto tribunale amministrativo francese, ha deciso giovedì di vietare l’uso della cosiddetta abaya nelle scuole.

L’Associazione per la tutela dei diritti dei musulmani (ADM) aveva già lanciato un appello urgente contro il divieto scolastico dell’abbigliamento alto fino alla caviglia, tradizionalmente indossato dalle donne nei paesi musulmani. L’ADM ha sostenuto che esiste il rischio di discriminazione e violazione dei diritti: il presidente dell’associazione Siham Zain ha descritto il divieto come razzista e sessista poiché prende di mira principalmente persone di origine araba e ragazze.

Ma il Consiglio di Stato non vede alcun problema nel divieto. Secondo la Corte, il divieto “non costituisce una violazione grave e manifesta del diritto al rispetto della vita privata, della libertà religiosa, del diritto all’istruzione e del rispetto dell’interesse superiore del minore o del principio di non discriminazione. “

Il Consiglio di Stato francese ha ritenuto che l’uso dell’abito o della camicia equivalente per gli uomini “potrebbe essere inquadrato nella logica dell’affermazione religiosa”. Sembra che questo sia evidente anche dalle dichiarazioni fatte durante il dialogo con gli studenti. Ma “la legge vieta, nell’insegnamento nelle scuole pubbliche, di indossare indumenti o segni che, di per sé o attraverso il comportamento dello studente, indichino chiaramente l’appartenenza ad una religione”.

Secondo il Ministero dell’Istruzione, lunedì quasi 300 ragazze sono andate a scuola indossando l’abaya nonostante il divieto.

Nuovo anno scolastico

Alla fine di agosto, il ministro dell’Istruzione Gabriel Atal ha annunciato che l’abito simile a una tunica indossato dalle donne musulmane sopra i loro abiti normali non sarebbe più stato consentito a scuola. Ha basato la sua decisione sul divieto di lunga data di simboli religiosi visibili nelle scuole francesi, che valorizza la laicità. Secondo le autorità, sempre più ragazze indossano l’abaya nelle scuole.

READ  Il leader ceceno manda i suoi figli adolescenti al fronte in Ucraina: "È ora di mettersi alla prova in un vero combattimento"

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, lunedì è stato il primo giorno in cui alle studentesse non è stato più permesso di andare a scuola nell’abaya. Secondo il Ministero dell’Istruzione, lo hanno fatto comunque quasi 300 ragazze. La maggior parte di loro avrebbe potuto cambiare, ma 67 studenti che si rifiutarono di farlo furono rimandati a casa.

Leggi anche:

#DoNotTouchMyClothes: le donne afghane protestano contro il codice di abbigliamento dei talebani. “Siamo molto di più di quei burqa” (+)

Le scuole francesi non permettono a circa 300 ragazze di indossare l’abaya e il presidente Macron difende con forza questo divieto