QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Il coronavirus potrebbe uccidere altre 236.000 persone in Europa entro il 1 dicembre” | All’estero

Il coronavirus potrebbe uccidere altre 236.000 persone in Europa entro il 1 dicembre. Hans Kluge, direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità in Europa, ha fatto questa amara previsione in una conferenza stampa. Il nostro connazionale è anche preoccupato per la stagnazione delle campagne di vaccinazione nei paesi europei. Gli alti tassi di infezione in alcuni paesi sono “particolarmente preoccupanti”, specialmente se combinati con bassi tassi di vaccinazione.


SVM


Ultimo aggiornamento:
15:37


Fonte:
belga




Dei 53 paesi membri dell’OMS in Europa, 33 hanno visto un aumento delle infezioni di oltre il 10% nelle ultime due settimane. “Questo è molto preoccupante, soprattutto data la bassa copertura vaccinale tra i gruppi a rischio in un certo numero di paesi”.

Secondo il regista, sempre meno persone nuove vengono punzecchiate. “Nelle ultime sei settimane, il numero di vaccinazioni è diminuito del 14%. In alcuni paesi non ci sono abbastanza vaccini e in altri alcuni vaccini non sono accettati”. Secondo Kluge, i paesi dovrebbero aumentare la produzione e condividere le dosi.

Il terzo colpo

“Il terzo colpo che molti paesi stanno pianificando dovrebbe mirare a proteggere le persone più vulnerabili”, ha continuato Kluge. “Quindi non guardarlo come un richiamo di fantasia tirato da qualcuno che sta ancora aspettando il loro primo colpo.”

Allo stesso tempo, Kluge ha chiesto cautela. “Ci sono sempre più studi che dimostrano che un terzo colpo del genere tiene al sicuro le persone a rischio, ma non ci sono ancora prove conclusive”. Kluge ha anche consigliato ai paesi con vaccini in eccesso di condividere questo surplus con altri paesi, specialmente nell’Europa orientale e in Africa.

READ  L'ex presidente sudafricano Zuma ha riferito di essere stato in prigione | all'estero

4,5 milioni di morti in tutto il mondo

Dall’inizio dell’epidemia, sono già stati contati 1,3 milioni di morti nei paesi che fanno parte dell’Organizzazione mondiale della sanità in Europa. Oltre ai paesi europei, la regione europea dell’OMS comprende anche paesi dell’Asia centrale.

Nel mondo ci sono già più di 4,5 milioni di morti. Gli Stati Uniti sono stati i più colpiti, con 637.539 morti su 3.8798.963 contagi. Seguono il Brasile (579.308 decessi su 20.741.815 casi) e l’India (438.210 decessi su 32.737.939 casi).

Leggi anche: “Stanco, stanco, stanco dopo aver pulito una ciotola di fragole. Scusa, ma amico, finirà mai?” Il nostro giornalista è fuori tra 7 mesi a causa del Covid di lunga data (+)

Hans Kluge, Direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’Europa. © AFP