QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente Biden impedisce il tempestivo “arresto” del governo: cosa sta succedendo?

Cosa sta succedendo?

La tensione a Washington è diminuita negli ultimi giorni. Inizia oggi il nuovo anno fiscale della finanza pubblica. Se non ci sarà un accordo entro oggi, il governo non avrà soldi da spendere e seguirà un arresto. Dopo di che, i dipendenti pubblici non sono stati più pagati, le agenzie governative e i musei sono stati chiusi.

Quindi disastro evitato?

Lo scenario peggiore sembra essere stato scongiurato per il momento. Entrambe le parti vogliono impedire la chiusura del governo. Chuck Schumer, il leader dei Democratici al Senato, si è detto soddisfatto dell’accordo raggiunto. “L’ultima cosa di cui le persone hanno bisogno in questo momento è il blocco”, ha detto.

Quindi c’è una soluzione di due mesi. Cosa poi?

L’accordo è una soluzione a breve termine, in quanto scade all’inizio di dicembre. Se poi non c’è un accordo definitivo sul bilancio, c’è ancora una minaccia di chiusura.

Si verifica spesso un arresto del genere?

Tali crisi politiche sono più comuni negli Stati Uniti, dove i conflitti tra democratici e repubblicani possono paralizzare il processo decisionale. L’arresto più lungo è durato 35 giorni, nel 2018 e nel 2019, quando il presidente Donald Trump ha discusso con il Congresso sui fondi per costruire un muro al confine con il Messico. Quindi i funzionari hanno dovuto vendere i loro beni online per pagare le bollette.

I problemi sono stati scongiurati ora (almeno fino a dicembre)?

Mentre l’arresto è stato evitato questa volta, repubblicani e democratici devono anche fare i conti con un altro mal di testa ricorrente: aumentare il tetto del debito. Si tratta dell’importo massimo che gli Stati Uniti possono prendere in prestito. Se ciò non aumenta, il governo dovrebbe finire i soldi entro il 18 ottobre.

READ  Almeno 28 morti nell'attentato di Baghdad, l'Isis rivendica la responsabilità News