QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente francese Macron è sotto accusa per i commenti su Taiwan

Il presidente francese Macron è sotto accusa per i commenti su Taiwan

Macron è stato oggetto di pesanti critiche da parte degli Stati Uniti per le sue osservazioni. Se l’Europa non si schiera nella disputa USA-Cina su Taiwan, forse non dovremmo schierarci nemmeno noi. “Lascia che si occupino dell’Ucraina da soli”, ha detto su Twitter il senatore repubblicano Marco Rubio.

Nell’intervista, Macron ha parlato di uno dei suoi argomenti preferiti, l’indipendenza strategica dell’Unione Europea. Cinque anni fa, in un discorso alla Sorbona di Parigi, disse che l’Europa deve imparare a stare in piedi da sola e smettere di fare affidamento sugli Stati Uniti e sulla Cina.

Battaglia ideologica

Questa retorica è stata accolta con un certo scetticismo all’epoca, ma secondo Macron, la Francia ha vinto la “battaglia ideologica” sulla questione. Tutti i paesi in Europa concordano sul fatto che l’UE dovrebbe essere meno dipendente dagli altri per la sua sicurezza, l’approvvigionamento di materie prime di base, la produzione di chip e altre tecnologie avanzate. Macron ha affermato nell’intervista che l’Europa non dovrebbe essere un “vassallo”, ma un “terzo polo” accanto a Stati Uniti e Cina.

Ma quando l’Europa prende coscienza dell’importanza dell’indipendenza strategica, rischia di essere coinvolta in crisi che “non sono nostre”, secondo il presidente francese. “Abbiamo interesse ad accelerare la questione Taiwan? No. La cosa peggiore è pensare che noi europei dovremmo essere obbedienti su questa questione e adattarci al ritmo americano e alla reazione eccessiva cinese. Perché dovremmo adattarci al ritmo scelto da altri ?” L’Europa deve definire la sua posizione, e non essere vincolata dalla logica del “blocco contro blocco”.

Sito indipendente

La posizione di Macron è in linea con la tradizione francese. Negli anni ’60, il presidente de Gaulle cercò anche una posizione indipendente tra Stati Uniti e Unione Sovietica. Tuttavia, i critici di Macron hanno sostenuto che sta giocando a favore della Cina, mentre l’Europa non può permettersi alcuna autonomia dall’America al momento.

L’analista geopolitico olandese-americano Ivo Daalder ha scritto su Twitter che Macron non vuole che l’Europa venga risucchiata nel conflitto su Taiwan. Ma a lui va bene fare affidamento sugli impegni di sicurezza degli Stati Uniti per affrontare crisi come la guerra in Ucraina. Questa non è indipendenza strategica. Questa è una sciocchezza strategica”.

READ  Il Fondo Anne Frank interrompe un progetto di ricerca sull'infedeltà | Notizia