QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il vaso di fiori parlante è un aiuto domestico per le persone smemorate

Informazioni su Tinybots BV

  • Fondatori: Wang Longli
  • Fondato: ottobre 2015
  • Dipendenti: 15
  • Soldi raccolti:-
  • L’obiettivo finale: garantire che le persone con demenza in tutto il mondo mantengano la loro indipendenza e autogestione

Il morbo di Alzheimer e la demenza sono due malattie orribili con un decorso imprevedibile della malattia e esigenze di cura altamente variabili. In una fase iniziale, le persone con demenza possono ancora vivere bene a casa e spesso sono un po’ smemorate. Ma questo può anche essere astutamente pericoloso, ad esempio se ci si dimentica di prendere i medicinali essenziali. Tinybot Ha una soluzione per questo: un robot che ricorda ai pazienti alcune cose importanti.

Il fondatore Wang Longli aveva già pensato all’idea di trasformare le sue idee in azienda durante il suo dottorato di ricerca. Negli ultimi anni questa idea è diventata realtà. Pertanto, Tinybots, sebbene ufficialmente costituita nel 2015, può essere considerata una vera e propria startup. Wang parla della sua idea in questo episodio di Inizia oggi

Come funziona questo Tinybot?

Abbiamo sviluppato un robot in grado di comunicare. Non si muove e sembra un po’ una statua. Le persone con demenza che sono ancora sane vogliono vivere a casa il più a lungo possibile. Inoltre, amano continuare a fare il più possibile da soli. Tinybot può ricordare a queste persone in tempo di prendere i farmaci, ma anche, ad esempio, la cura personale o altre cose che a volte vengono dimenticate”.

Quindi in realtà è una specie di programma di conversazioneo no?

“No, è molto di più. La vera innovazione sta nel software che sta dietro. Nella mia ricerca ho scoperto che il quadro clinico mutevole della demenza e del morbo di Alzheimer è uno dei più difficili da prevedere. Garantiamo che la comunicazione sia adattata alla persona condizione.”

vaso di fiori
© Tinybot

Ecco perché abbiamo sviluppato il programma completo con i pazienti. Sapevo già che per realizzare un prodotto per questo gruppo target, devi svilupparlo completamente con il gruppo target. Quindi viene creata una sorta di database, da cui è possibile fornire istruzioni appropriate nel maggior numero possibile di fasi della malattia. ”

È possibile prevedere la progressione della malattia?

“Vediamo molti modelli nei nostri dati. A volte possiamo segnalare l’assistenza informale o l’assistenza domiciliare in base a ciò. Possono quindi agire sul nostro database. Naturalmente, il giudizio degli operatori sanitari è ancora importante. A volte possiamo guardare da un’angolazione diversa, che ci rende una bella aggiunta al nostro pacchetto di assistenza completo.Inoltre, ti togliamo molto lavoro in settori in cui non c’è carenza significativa di personale.Queste persone preferiscono ricevere assistenza domiciliare cinque volte al giorno, ma questo è non è possibile dal punto di vista finanziario. Riducendo la necessità di assistenza domiciliare, riduciamo l’onere dell’assistenza. “

In che modo un tale robot ottiene tutte le informazioni necessarie?

“Abbiamo bisogno di molte informazioni. A volte si tratta di compilare dettagli, come le condizioni di vita (appartamento, bungalow al piano terra, ecc. editore), ma altre volte devi cercare la causa del problema. Inoltre, a volte hai a che fare con parole sciolte o discorsi confusi nei confronti del nostro Tinybot Tutte queste cose rendono complicato e assicurano anche che siamo lontani dall’apprendimento finale Siamo davvero sulla strada giusta Gli operatori sanitari hanno già scritto circa 25.000 script con istruzioni per noi Classifichiamo questi script e ci assicuriamo che Usa il testo giusto nella situazione giusta. Inoltre, rendiamo tutto il più semplice e accessibile possibile”.

READ  Come spieghi in modo responsabile, chiaro e intelligente come funziona un virus come Corona? Bene, così.

Cosa hai incontrato durante lo sviluppo dell’idea?

“Inizialmente abbiamo avuto molti problemi a sbarazzarci dei tradizionali robot assistivi. Puoi vedere che l’obiettivo è spesso quello di assumere il controllo delle azioni fisiche tramite l’automazione. Ci è voluto del tempo per rendersi conto che questo gruppo target non ne beneficia molto. Il il processo di co-creazione che abbiamo iniziato ha fornito una buona visione dei desideri del gruppo target, ma a volte è stato anche difficile”.

Come sta rispondendo il settore sanitario?

“All’inizio la novità era complicata, ma ora tutto ciò che l’assistenza domiciliare ha da offrire è molto gradito. Puoi anche vedere quante applicazioni abbiamo avuto di recente. Dal mio sito vedo anche che le cose rischiano di andare storte con assistenza sanitaria. Quasi tutti devono lavorare part-time. Extra, ma una persona non può ricevere più di sei ore di assistenza domiciliare. La demenza non è la stessa cosa che aiutare qualcuno fisicamente, lavorano tutto il giorno. Quando vedo il personale sanitario, è un enorme motivatore per me per lavorare sodo su una versione migliore di Tinybot”.