QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La BBC si scusa dopo aver interrotto la programmazione per le rivolte di Gary Lineker

La BBC si scusa dopo aver interrotto la programmazione per le rivolte di Gary Lineker

La BBC è in subbuglio per un conflitto con l’emittente di calcio Gary Lineker. Ora si scusa per la programmazione interrotta. Reazione a questo controverso capitolo.

La BBC si scusa dopo essere stata costretta a tagliare parte della sua copertura sportiva sabato. I presentatori si sono rifiutati di lavorare in solidarietà con il giornalista sportivo Gary Lineker. È successo dopo che l’emittente ha provato a difendere la sua imparzialità togliendo Lineker dal tubo per alcuni commenti sui social.

Lineker, l’ex capitano della nazionale di calcio inglese, l’emittente più pagata della BBC e il volto del programma di calcio Match of the Day, è stato sospeso per le sue critiche alla politica britannica sull’immigrazione. I critici della sospensione di Lineker affermano che la BBC ha ceduto alle pressioni del governo, scatenando un acceso dibattito sull’imparzialità della NBC.

Sabato il direttore generale della BBC, Tim Davie, ha dichiarato di non avere intenzione di dimettersi per la questione. “Sia la BBC che io siamo guidati dalla passione per l’imparzialità. Non siamo né di sinistra né di destra né ci identifichiamo con un partito in particolare”, ha detto Davey.

Davey ha detto che voleva che Lineker tornasse in onda e sperava di trovare un equilibrio che consentisse ad alcuni presentatori di esprimere le proprie opinioni, mantenendo allo stesso tempo l’imparzialità della BBC.

Non è una questione di governo

Sabato, il primo ministro Rishi Sunak ha rilasciato una dichiarazione in difesa della politica sull’immigrazione, che vieta l’ingresso ai richiedenti asilo che attraversano la Manica su piccole imbarcazioni. Ha detto che sperava che Lineker e la BBC potessero risolvere le loro divergenze a tempo debito. “Questo è un problema per loro, non per il governo”, ha detto Sunak.

READ  Rashford appare per il Manchester United, i quarti di finale appaiono già in | Europa League 2022/2023

La disputa con Lineker ha interrotto la programmazione Saturday Sports della BBC, con diversi presentatori in sciopero. Ciò significava che l’emittente doveva scusarsi per i cambiamenti nel programma di trasmissione. Era programmato per trasmettere l’episodio di sabato di “Match of the Day”, che Lineker ospita da più di 20 anni, nonostante la sua assenza. Ma sarà solo uno spettacolo muto di 20 minuti, poiché i commentatori si sono rifiutati di partecipare.


Gary Lineker

Foto: Reuters

La BBC fa riferimento alla neutralità politica, ma ha attirato critiche sia dai conservatori che dal partito laburista su quanto sia effettivamente imparziale, perché nell’era dei social media, noti presentatori possono esprimere più facilmente le loro opinioni personali.

Il partito laburista di opposizione ei commentatori dei media accusano la BBC di aver messo a tacere Lineker dopo che una portavoce del primo ministro ha definito “inaccettabili” le osservazioni di Lineker e il ministro dell’Interno Soella Braverman le ha trovate “offensive”.

“La BBC non agisce con integrità cedendo ai parlamentari che si lamentano di Gary Lineker”, ha detto sabato il leader laburista Keir Starmer. Lo stesso Lineker ha rifiutato di commentare sabato.

“Una politica dura contro i più vulnerabili”

Il tumulto arriva dopo che Sunak ha annunciato una nuova legge sull’immigrazione all’inizio di questa settimana. Lineker si è rivolto a Twitter per descrivere la legislazione come “una dura politica rivolta ai più vulnerabili, con un linguaggio non dissimile da quello usato dalla Germania negli anni ’30”.

Per risolvere la controversia, la BBC ha affermato che avrebbe dovuto prima prendere posizione sull’uso dei social media da parte di Lineker prima che potesse tornare come presentatore. Ma i critici del commento di Linker affermano che ha diritto alla propria opinione perché non è un lettore di notizie.

Greg Dyke, che è stato direttore generale della BBC tra il 2000 e il 2004, ha dichiarato sabato mattina alla BBC Radio che l’emittente aveva commesso un errore. “La percezione sarebbe che Gary Lineker sia stato rimosso dallo schermo dopo le pressioni del governo su una questione specifica”, ha detto Dyke.