QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La differenza tra donne e uomini in medicina

Irene Van Fleet è il primario del Dipartimento di Psichiatria della LUMC.

Medicina specifica di genere e sessualità

Essere maschio o femmina viene sempre più preso in considerazione in medicina. Non solo nella diagnosi delle malattie, ma anche nei processi patologici di base e nel loro trattamento. Prestare attenzione a questo è anche chiamata medicina sessuale e di genere. Il sesso si riferisce ad aspetti biologici. Il genere si riferisce ad aspetti sociali e culturali come identità, ruoli, relazioni, atteggiamenti e sentimenti che la società associa al genere.

Infarto miocardico ed emicrania

Due esempi di malattie che presentano chiare differenze tra maschi e femmine sono l’infarto del miocardio e l’emicrania. Gli attacchi cardiaci si verificano due volte più spesso negli uomini che nelle donne. La maggior parte dei medici ora sa che i sintomi di infarto nelle donne non sono così comuni come negli uomini, con dolore toracico acuto a forma di fascia che si estende al braccio sinistro, sudorazione e mancanza di respiro. Nelle donne, un infarto provoca spesso dolore alla parte superiore dell'addome e alla schiena, affaticamento e disagio. Anche il processo patologico sottostante sembra variare e questo è importante per il trattamento. Inoltre, l’emicrania è una condizione che si verifica più spesso nelle donne che negli uomini, al 33% contro il 13%. Gli ormoni sessuali svolgono un ruolo chiaro nella causa e nel decorso dell’emicrania. Non è ancora noto se ciò significhi che il trattamento potrebbe dover essere diverso per le donne rispetto agli uomini.

Malattia psichiatrica

Anche all’interno del Dipartimento di Psichiatria della LUMC vediamo queste differenze tra maschi e femmine quando si tratta di malattie psichiatriche. L’autismo nelle donne sembra essere associato a minori barriere alle interazioni sociali rispetto agli uomini. Inoltre, l’autismo si verifica meno spesso o è meno riconosciuto nelle donne che negli uomini. I primi sintomi della schizofrenia nelle donne iniziano anni dopo rispetto agli uomini. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che gli ormoni sessuali femminili hanno un effetto protettivo sullo sviluppo del cervello e quindi sul processo patologico sottostante. I disturbi di depressione e ansia si verificano più spesso nelle donne rispetto agli uomini, probabilmente perché nel cervello è presente un sistema serotoninergico più sensibile. Questa sostanza messaggera garantisce una buona “connessione” tra le aree del cervello e quindi migliori prestazioni. D'altro canto, le malattie in cui la dopamina svolge un ruolo importante, come il morbo di Parkinson, si verificano più spesso negli uomini.

READ  È sempre una buona idea proteggersi dalle zanzare.

Comportamento di ricerca di aiuto

Le donne e gli uomini differiscono anche nel comportamento nella ricerca di aiuto. In generale, le donne hanno maggiori probabilità di rivolgersi al medico rispetto agli uomini se hanno disturbi. Il cancro alla vescica è più comune nelle donne. Ma il cancro della vescica viene diagnosticato più tardi nelle donne rispetto agli uomini perché è più probabile che le donne pensino a un’infezione della vescica quando hanno dei disturbi. Il cancro alla vescica è più comune nelle donne. Se gli uomini hanno delle lamentele, probabilmente penseranno a qualcosa di serio e consulteranno un medico.

trattare

A volte sembra che donne e uomini prendano decisioni diverse riguardo alle opzioni terapeutiche, ad esempio in base alle differenze negli effetti collaterali o all'effetto del trattamento sulle loro prestazioni. Inoltre, ora sappiamo che l'assorbimento dei farmaci nel corpo di una donna è in parte diverso dal loro assorbimento nel corpo di un uomo. Ad esempio, la dose appropriata di farmaco per un uomo potrebbe essere troppo alta per una donna. Le donne sembrano inoltre avvertire maggiormente gli effetti collaterali o potrebbero parlarne più facilmente e segnalarli più spesso.

Quindi considera se il tuo paziente è una donna o un uomo. Può essere importante per la diagnosi, il processo patologico di base e il trattamento. Inoltre c’è ancora molto da imparare nel campo della medicina sessuale e di genere. Quindi “lavoro da fare”.