QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La popolazione russa potrebbe scendere ai livelli del 19° secolo entro la metà del secolo |  Guerra Ucraina-Russia

La popolazione russa potrebbe scendere ai livelli del 19° secolo entro la metà del secolo | Guerra Ucraina-Russia

È possibile che la popolazione russa diminuirà ai livelli della fine del XIX secolo entro la metà del secolo. Questo risultato è stato calcolato dall'agenzia statistica russa Rosstat. Ciò lascerebbe la Russia fuori dai dieci paesi più popolosi del mondo.

La Russia è il paese più grande del mondo per area. Con una superficie di oltre 17 milioni di chilometri quadrati, è molto indietro rispetto al secondo posto: il Canada, con una superficie di 9,9 milioni di chilometri quadrati.

In termini di popolazione la questione è diversa. La Russia è al nono posto con una popolazione di 146 milioni di persone. Questo posto nella top ten sembra essere in pericolo.

Prognosi

L'agenzia statistica russa “Rosstat” ha previsto lo sviluppo della popolazione fino al 2046, e le previsioni non sono rosee. Nello scenario più ottimistico il numero aumenta di 4,6 milioni di persone, ma nello scenario più pessimistico si tiene conto di una diminuzione fino a 15,4 milioni di persone.

Nello scenario di base, Rosstat ipotizza un calo demografico di 7,3 milioni di persone nei prossimi 22 anni. Ciò porterebbe la popolazione totale a 138,8 milioni nel 2046 (esclusi i nuovi territori). Questo è vicino al livello del 1980, quando la Russia era ancora l’Unione Sovietica.

Nel 1980, l’Unione Sovietica era sotto la guida di Leonid Brezhnev (a destra), qui raffigurato con il presidente degli Stati Uniti Gerald Ford. © AP

Lo scenario più ottimistico presuppone un elevato afflusso di migranti e un rallentamento del declino naturale della popolazione: un aumento del numero delle nascite e una diminuzione dei decessi, sullo sfondo di un “aumento significativo” dell’aspettativa di vita. Secondo Rosstat, questo passerà da 74,28 anni nel 2024 ad almeno 84,57 anni nel 2045.

READ  La morte si sta gradualmente trasformando in un'epidemia.

Scenario

Lo scenario più pessimistico vede la popolazione scendere a 130,6 milioni di persone nel 2046. Pertanto, la crescita della migrazione non può compensare il calo naturale della popolazione. Rosstat, però, ipotizza anche un aumento del numero delle nascite in quel periodo. Il presidente Putin ha persino ripristinato il titolo onorifico dell’era sovietica di “madre eroina” per le donne con famiglie di dieci o più figli.

Questo numero corrisponde alla popolazione della Russia alla fine del XIX secolo. Il primo censimento ufficiale del 1897 riportava la popolazione a 126,4 milioni. Nel 1900 questo numero era già stimato a 132,9 milioni. Fu solo dopo la prima e la seconda guerra mondiale che la popolazione scese di nuovo a questo livello o ad un livello inferiore.

Il presidente Putin incoraggia ad avere più figli in Russia.
Il presidente Putin incoraggia ad avere più figli in Russia. © AP

Lo scenario pessimistico è più o meno coerente con le aspettative del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite. Si prevede che la popolazione russa raggiungerà i 133 milioni nel 2050. Di conseguenza, la Russia uscirà dalla lista dei dieci paesi più popolosi del mondo, rimanendo indietro rispetto a paesi come la Repubblica Democratica del Congo, l'Etiopia e il Messico.

2100

secondo studio Secondo i dati dell’Università di Washington pubblicati nel 2020 sull’importante rivista scientifica “The Lancet”, la popolazione russa diminuirà ulteriormente. Si stima che entro il 2100 la sua popolazione raggiungerà i 106,4 milioni. Quindi i paesi più grandi del mondo in termini di popolazione saranno India, Nigeria, Cina, Stati Uniti e Pakistan.

Il sussurratore del Cremlino Nikolai Patrushev “l’uomo che mette il veleno nell’orecchio di Putin” (+)

READ  Celebrità 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Khloe Kardashian mette in mostra i suoi addominali e Paris Hilton si sente di nuovo una scolaretta | celebrità