QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La retrocessione del KRC Genk arriva dopo il crollo in Italia

La retrocessione del KRC Genk arriva dopo il crollo in Italia

Per il KRC Genk la stagione in Conference League rischia di finire in una partita. La vicecampionessa ACF Fiorentina (2-1) passa in vantaggio in campo. La gara avrà bisogno di un altro mezzo miracolo per arrivare seconda nel proprio girone.

I secondi classificati hanno dovuto affrontare un compito difficile e hanno dovuto prendere qualcosa dalla Fiorentina, finalista dello scorso anno, per mantenere intatte le loro possibilità di passare il turno. E anche i Limburghesi partono bene: Fatera può solo andare in porta, ma punta al palo. Mirato al portiere di casa nell’area.

Colpo pesante poco prima dell’intervallo

Poi la Fiorentina entra meglio in partita, ma il Genk riesce a segnare per primo alla fine del primo tempo. Ponsu Bah, che ha sostituito Fatera che flirtava con il rosso, ha segnato 0-1 per Kayembe. Tuttavia, quel vantaggio non durò a lungo. Van Crombrouck all’inizio fa una bella parata ma viene poi battuto da Cuarta.

Quel gol ha colpito duramente il Genk. I Limburghesi lasciano raramente lo spogliatoio. Van Crombroek ha dovuto lavorare più volte per arrivare al 2-1. Alla fine, il sostituto di Vandevoort ha dovuto arrendersi dopo che la palla ha colpito il dischetto. Gonzalez calciò dolcemente gli undici metri.

Probabilità matematica dell’acqua

Nel frattempo, il Ferencvaros ha segnato nuovamente l’1-2 contro il Kukariki, il che significa che il Genk aveva bisogno di un pareggio. Tuttavia, non è caduto di nuovo. Quindi la razza non ha più il proprio destino nelle proprie mani. Nell’ultima giornata la Fiorentina, senza nulla da giocare, deve sperare nella vittoria contro il Ferencvaros e approfittarne contro Cucarici.

READ  Nelle valli alpine dell'Alto Adige tutti i vini sono buoni

Kijk en wed live op Europees topvoetbal

-->