QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’anno dimenticato di Anthony Vanden Bure nel Limburgo: “Ho perso mia madre e ho giocato a calcio per niente” | calcio

Se la sua testa e il suo corpo volessero partecipare, potrebbe essere ancora in Qatar. Come sarà con Anthony Vanden Bure (35 anni)? Strani talenti si alternano a bagliori altrettanto bizzarri. Nella serie Canvas “Championship Year” ripensano al suo anno dimenticato a Genk.

È l’inverno del 2010 quando è diventato chiaro che non c’era più posto per Anthony Vanden Bure a Genova, in Italia. Poco dopo, l’allenatore del Genk Frank Verkotterin è stato sorpreso di portare il suo vecchio gruppo dall’Anderlecht al Limburgo.

“Anthony Vanden Bure ha guardato Black Snow e ha fallito a livello internazionale in alcuni club”, ricorda il giornalista sportivo Peter Vandenbett. “Quindi non abbiamo pensato: questo è un grande vantaggio”.

Anche l’ex vice allenatore Pierre Dennier aveva i suoi dubbi. “Quando il suo nome è stato menzionato, tutti si sono accigliati. È diventato famoso per il suo stile di vita al di fuori del calcio”.

Anthony Vanden Bure è noto per il suo stile di vita al di fuori del calcio

Pierre Dennier, allora vice allenatore KRC Genk

Tuttavia, nessuno negherebbe che VDB fosse piena di talento. “In gioventù tutti conoscevano Anthony”, dice Stephen Devore, un compagno di squadra dei Red Devils. “Quando era giovane, era il miglior calciatore che abbia mai visto”.

Vanden Borre lo conferma ancora una volta portando il Genk al titolo nazionale con una serie di ottime prestazioni. Il rapporto con l’allenatore Mario Inter poi è stato meno amichevole e di conseguenza il suo contratto non è stato prorogato.

Il vuoto dopo la morte di mia madre

È il denominatore comune durante il furioso raduno acquatico, che non riesce mai a tenere in mano la sua performance.

Nell’anno dei campioni, Vanden Borre si parla del suo corso irregolare. “Ci sono molte tentazioni. Vedi i soldi che arrivano, la tua vita cambia”, dice l’avvocato dell’ala.

“Conosci le ragazze, vai in discoteca con loro. Se non sei forte mentalmente, diventa molto difficile”.

Ho perso mia madre e ho giocato a calcio per niente.

Anthony Vanden Bure

Secondo Vanden Bure, la morte di sua madre nel 2007 ha cambiato tutto. “Tutti diranno: ‘Giochi per te stesso e per la squadra per orgoglio. Ma ho perso mia madre. Ho giocato a calcio per niente.'”

“Quando ho avuto successo, lei era l’unica persona con cui volevo accontentarlo. Quindi non potevo più farlo. Era come se la vita non significasse più niente, semplicemente non importava. È uno shock”.

Persa la scuola calcio

Dopo essere passato per Genk, Vanden Bury torna al vecchio amore dell’Anderlecht. In The Purple & White, l’imprevedibile esterno costringe a un posto per i Mondiali 2014 in Brasile.

Dopo le nuove avventure a Montepellier e al TP congolese Mazembe, Vanden Borre tornerà all’Anderlecht per la terza (e ultima) volta. senza agire per un minuto.

Dopodiché, il Red Devil è completamente scomparso dal radar. In un’intervista dello scorso anno, ha dichiarato che la sua carriera era “probabilmente” finita. Vanden Puri voleva concentrarsi sulla sua scuola di calcio a Dubai.

Stranamente, un anno dopo, di quell’iniziativa non c’era traccia. Gli account sui social media sono scomparsi e il sito è rimasto.

E lo stesso Vanden Puri? nessuno sa.

Guarda l’episodio “Anno Campione”:

Dopo la pausa invernale, l’allenatore Verkouterin può contare sul figlio scomparso: Anthony Vanden Bure, che debutta al KRC Genk. I due hanno una storia all’Anderlecht e vanno d’accordo, ma il resto di Genk ha dei dubbi: può insegnarci qualcosa questo ex grande talento, che era sui giornali per il suo stile grottesco piuttosto che per le sue realizzazioni? MMV Anthony Vanden Bure, Frank Verchotrin, Thibaut Courtois, Kevin De Bruyne, …

READ  Diretta: Guarda la sessione serale agli Europei di Nuoto, Ross Vanotterdyjk muore in semifinale | Nuoto CE