QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le persone con più di 70 anni affette da cancro ricevono visite bisettimanali da volontari formati

Le persone con più di 70 anni affette da cancro ricevono visite bisettimanali da volontari formati

Le persone con più di 70 anni affette da cancro ricevono visite bisettimanali da volontari formati

I volontari vengono prima formati. Durante la formazione, conoscono meglio le opzioni di assistenza sociale presenti nella zona, ma sono anche preparati ad affrontare le potenziali sfide che tale lavoro di volontariato può porre. Garantisce una buona guida. Niels Verheyen, Waregem First Line District: “Siamo sempre pronti per i volontari. A loro viene fornito un supporto costante e un formatore dedicato. I volontari hanno anche regolarmente l’opportunità di scambiare idee ed esperienze tra loro.

Il Distretto di Prima Linea non sta portando avanti questo progetto da solo. GP Lyn Verlor di Derlic: “Questo progetto è stato un enorme successo fin dall’inizio grazie al supporto fornito da un ampio gruppo centrale di organizzazioni sanitarie e di assistenza sociale nella nostra regione. Sono essenziali per il successo di questo progetto.” Questo gruppo è rappresentato da tutti gli attori del Social Care Cluster, del Healthcare Cluster, degli ospedali, della Rete di cure palliative delle Fiandre sud-occidentali e dei ricercatori dell’Università di Gent e della VUB.

Canada

L’ispirazione per questo progetto è venuta dal Canada. Questo tipo di sostegno viene fornito lì da quasi 20 anni. “Con un navigatore, hai qualcuno che si impegna con te, si prende cura di te e ha tempo per ascoltarti”, ha detto un partecipante al Canada Navigation Project. Niels Verheyen: “Siamo stati scelti dall’università per avviare questo progetto con loro. Dal nostro settore delle cure primarie, siamo molto felici e orgogliosi di poter raggiungere questo obiettivo e contribuire così all’innovazione nel settore sanitario, nella nostra zona.”

READ  I ricercatori della TU Delft hanno scoperto un nuovo materiale ultra resistente per i sensori a microchip

Kenneth Chambery, professore all’Università di Ghent e cofondatore, è molto grato per l’entusiasmo nella regione. “Questo progetto di navigazione viene implementato in sei paesi contemporaneamente e ci consideriamo molto fortunati ad avere i nostri partner fiamminghi. Attraverso il loro sostegno, possiamo valutare come le persone anziane malate di cancro e i loro cari vivono questo nuovo supporto e quali sono gli impatti su la loro cura, il loro benessere e la loro qualità di vita”.