QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Colonna dei lettori: Speriamo che non succeda più |  Metronieuws.nl

Colonna dei lettori: Speriamo che non succeda più | Metronieuws.nl

Leon Cobb

Ieri,

Dopo alcuni giorni molto dolorosi, fortunatamente, sono tornato nella terra dei vivi.

Norovirus: un piccolo e subdolo invasore che entra nel tuo sistema digestivo senza essere invitato e dà inizio a una festa alla quale non ti sei iscritto. È come se stessi organizzando una cena esclusiva e questi ospiti non invitati si fossero aggiunti alla lista degli invitati. Sono anche chiamati “norovirus”, ma è meglio chiamarli “distruttori di feste”.

Cominciamo con il nome “norovirus”. Sembra qualcosa che potresti trovare in una lontana storia di fantascienza, e non il motivo di quei giorni infelici in cui dici gentilmente grazie per esserti alzato dal letto. Se fossimo più delicati, potremmo chiamarla “influenza dello stomaco”, ma ammettiamolo, è come dire che un uragano è un “mini-tornado”.

Allora, cos’è questo norovirus? È un virus altamente contagioso che provoca infiammazione nel rivestimento del tratto digestivo e, una volta infettato, tratterà il tuo stomaco e l’intestino come un parco divertimenti le cui montagne russe non si fermano mai.

Bene, bene, il norovirus, quel piccolo ospite indesiderato che entra nel tuo sistema digestivo senza nemmeno un invito adeguato. È come avere un ospite inaspettato a una festa, tranne per il fatto che la “festa” si svolge nel tuo stomaco e ti invita solo a un forte e rumoroso attacco di vomito e diarrea.

Chiamiamola “influenza allo stomaco”, non suona molto meglio? Ma ammettiamolo, se hai l’influenza intestinale, potresti aspettarti che un lieve raffreddore sia il tuo stomaco, non il campo di battaglia per i problemi gastrointestinali del norovirus.

È come un brutto film di fantascienza, dove un nemico invisibile, il norovirus, attacca il corpo umano e i suoi protagonisti, cioè tu, sei costretto a sopportare suoni e sensazioni imprevedibili. Di solito inizia con una minacciosa sensazione di nausea, seguita da un colpo di scena di proporzioni epiche che ti fa espellere l’intero contenuto del tuo stomaco in uno spettacolo che ricorda un alieno che depone le uova.

READ  Felij non sostiene i piani per il Festival de Kro: agosto è davvero troppo presto - Belgio

Ah, ma non è tutto! Il Norovirus è un genio nel trovare modi per farti soffrire. Mentre vomiti come se stessi partecipando alle Olimpiadi del virus dello stomaco, inizi anche ad avere la diarrea, il che significa che vieni attaccato da entrambe le parti. È come se il tuo stomaco e il tuo intestino fossero i protagonisti del loro orribile film horror.

Il Norovirus è anche un esperto nel diffondere paura e panico. Non aspetta nemmeno che ti ammali prima di iniziare a infettarti. No, si nasconde nelle tue feci, pronto a colpire come un ninja nella notte. Se non ti preoccupi abbastanza di lavarti le mani dopo essere andato in bagno, il virus ti colpirà senza pietà.

E parliamo dei chili che stai perdendo durante questa battaglia. Ti senti male, hai la sensazione che il tuo stomaco stia cercando di comunicare con un alieno e perdi peso come se stessi seguendo l’ultimo programma di dieta dell’universo. La tua bilancia indica generosamente che hai perso qualche chilo, ma a quale costo?

Quindi, mentre sei seduto lì, alle prese con il norovirus, ricorda che questo piccolo flagello stava aspettando il momento giusto per colpire. È come un brutto film dell’orrore ambientato nel tuo corpo. Quindi brindiamo al lavaggio delle mani, evitando la disidratazione, e sperando che questo ospite indesiderato lasci presto il mio corpo.
Speriamo mai più.