QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Le persone tra i 20 anni si concentrano sulle persone affette da demenza

Le persone tra i 20 anni si concentrano sulle persone affette da demenza

Mentre uno di loro insegna ancora all’età di 30 anni, l’altro ha già un’azienda ventenne che ha lanciato il proprio libro di musica. Speciale perché tre ragazzi hanno inventato qualcosa per le persone affette da demenza.

Emjoy, che deriva dalle parole godere e ricordi, è l’azienda di Luuk Kempers, Colina van Gog e Fleur Willems, che hanno studiato imprenditoria e gestione della vendita al dettaglio alla Fontys Hogeschool Eindhoven. Una parte del terzo anno è stata la creazione di un’impresa. Questo è diventato Emjoy e il libro di musica Il tempo scorre Per le persone con demenza. Finora i tre giovani hanno ricevuto pubblicità nel Brabante Settentrionale, nella Zelanda e nel Limburgo. Sono riusciti a vincere numerosi premi, tra cui il Preferito dell’anno al concorso nazionale della Young Entrepreneurs Foundation. Credono che sia giunto il momento di invadere i Paesi Bassi “e aiutare la comunità dei malati di demenza su larga scala”. tempo di metropolitana Per contattare qualcuno della sezione Giovani Imprenditori.

Perché come puoi gestire tutto ciò in così giovane età? Questo è chiedere metropolitana Per gli imprenditori ogni settimana Gioventù e avventura (Il dipartimento è tornato dopo essere stato assente per diversi mesi.)

nome:Luca Kimbers
età: 22 anni
residenza: Che cosa
lavoro:Comproprietario di Emjoy

Giovane e avventuroso durante i suoi anni scolastici

Un libro di musica per persone affette da demenza, come ti è venuta in mente in giovane età?

Luke Kimbers: “Nel nostro gruppo di cinque studenti dell’epoca, nell’anno accademico Corona 2020-2021, molte persone avevano già esperienza con persone affette da demenza. Fortunatamente non è nel mio ambiente immediato, ma conosco operatori sanitari che si occupano di demenza. Nella nostra missione, volevamo collegare un prodotto esistente a uno scopo sociale. E per esistenza intendo libri per bambini con melodie allegre. Raggiungiamo così le persone con demenza e i loro cari, per permettere loro di vivere insieme momenti belli. Il libro di spartiti viene riprodotto sulla memoria musicale. Momenti importanti della vita sono spesso legati a una canzone specifica ed è stato scientificamente dimostrato che la memoria musicale delle persone non viene influenzata o viene influenzata poco.

Non sei preoccupato che l’idea attuale sia stata registrata?

“Una volta che sviluppi un’idea in un modo diverso, non devi più occupartene. Ciò che ci ha infastidito erano i diritti sulla musica e sull’immagine. Questa è la cosa più importante lotta Durante lo sviluppo del nostro prodotto. I diritti musicali in particolare sono ovunque e non hanno più posto al giorno d’oggi. La musica che forniamo Il tempo scorre Ha almeno cinquanta o sessant’anni. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo dovuto effettuare numerose chiamate e inviare e-mail. Era molto confuso sapere esattamente chi contattare, ad esempio, se avevi bisogno della Universal in America. Ma è stato bello poterlo sperimentare nella pratica in giovane età.

Puoi avere un libro musicale personale composto dalle tue canzoni e foto?

“Non ancora, ma è qualcosa che vogliamo in futuro.”

Godetevi i ricordi della gioventù avventurosa e della demenza
Il libro musicale “Time Flies” di Emjoy. Foto: Emjoi

Tre lavori a tempo pieno

Commercializzare un libro di musica per persone affette da demenza è la tua attività adesso?

“No, tutti e tre abbiamo un lavoro a tempo pieno, ma dedichiamo quanto più tempo possibile in Emjoy. Se c’è una grande richiesta e presto avremo più prodotti, l’obiettivo finale è “assicurarci di non farlo”. Non perdiamoci un’occasione.” Abbiamo lavori molto diversi.” Io sono una reclutatrice per posti vacanti nelle risorse umane, Colinda lavora nel reparto marketing e Flor fa formazione e lavora come contabile. Può gestire molto bene la nostra contabilità, quindi siamo molto contenti con quello, ahah.

Quando ha iniziato a scorrere il tuo sangue imprenditoriale?

“Ho sempre avuto la tendenza a fare le cose da solo, ad esempio all’interno dell’associazione musicale di cui faccio parte. Organizzo sempre e aiuto dove posso. Questo imprenditore è sempre stato presente, ma solo dopo i Saldi Corso di management in cui ho imparato cosa comporta l’imprenditorialità.” Vendita al dettaglio. E il fatto che dovessimo creare un’impresa come componente educativa mi ha dato l’energia per farlo davvero.

La dedizione alle persone con demenza è diventata uno splendido progetto educativo

Come è stato finora il tuo percorso imprenditoriale, dal tuo punto di vista?

“Non direi che sia facile, ho sottovalutato un po’ l’imprenditorialità in anticipo. Spesso sembra facile, quando si sentono storie su tutti i tipi di startup interessanti, per esempio. Ma avviare un’impresa e presentarsi è stato molto difficile. Tuttavia, penso Non è stato davvero un problema, ma è stata una sfida molto più grande Ascendente e discendente Ne è valsa la pena, perché consideriamo Emjoi e il libro musicale per persone affette da demenza come un fantastico progetto educativo. Ho potuto svilupparmi bene ed è per questo che mi ha assunto anche la mia attuale azienda.

Giovane e avventuroso con un buon aiuto?

Hai ricevuto un buon aiuto o hai dovuto capire come gestire la tua attività da solo?

“Abbiamo ricevuto sostegno da diverse parti. Ad esempio, durante il progetto scolastico abbiamo avuto qualcuno della comunità imprenditoriale che aveva esperienza nell’imprenditorialità. Questo ci guida verso aspetti importanti se vogliamo fare un nuovo passo. Anche le nostre famiglie ci hanno aiutato, un po’ dal punto di vista finanziario, ma anche con le idee su come dovrebbe essere il prodotto, ad esempio. È fantastico, perché significa che non sei solo nella tua bolla. Ma in realtà abbiamo capito tutto da soli sull’approccio reale e abbiamo mostrato molto di nostra iniziativa.

L’obiettivo è riuscire a guadagnarsi da vivere con Emjoi?

“Non accadrà a breve termine, oserei dire. Ma possiamo immaginare il nostro ufficio con personale tra qualche anno. Allora l’azienda avrebbe un gruppo target più ampio rispetto alle sole persone affette da demenza.”

Tutto questo ha soddisfatto finora le vostre aspettative imprenditoriali?

“Assolutamente sì. E il risultato che siamo riusciti a ottenere finora è migliore di quanto potessimo immaginare. Non condividerò con voi alcun numero finanziario, ma vi dirò che siamo riusciti a vendere più di duecento libri in un anno. Con tutto l’impegno che abbiamo dedicato al libro di musica, pensiamo che sia un grande risultato”.

Le persone giovani e avventurose amano ricordare la demenza
Tutti e tre provengono da Emjoi. Fonte: propria foto

Lavora duro prima

Qual è il motto della tua vita?

“Goditi tutte le cose divertenti e ottieni il massimo. Come ho detto, faccio molto nel mio club di musica, il che significa quattro sere a settimana ormai. Questo è uno sbocco che mi piace davvero e si adatta a quello che cerco. piace fare in termini di lavoro e imprenditorialità.”

Cosa vuoi trasmettere ai giovani imprenditori?

“Quello che voglio dire soprattutto ai giovani è che prima devi lavorare sodo e fare le cose alla lettera prima di iniziare a ottenere risultati. Poi penso ai miei giorni al liceo. Avrei potuto fare di più se avessi fatto del mio meglio. Non ho rimpianti, ma se avessi continuato così non avrei mai potuto scrivere Emjoy e il libro musicale per persone affette da demenza. Nel modo più veloce e semplice possibile, no, quell’aquilone non volerebbe.

Leggi tutti gli articoli di Jong en Ondernemend qui. Vuoi saperne di più su Emjoy e sul libro di musica, Allora guarda qui.

Hai notato un errore? Scrivici. Ti siamo grati.

Commenti

READ  Virus suino rilevato in un paziente deceduto con cuore di maiale