QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'ex arbitro Bookout attacca Vanakin: “Ha la faccia da bambino, ma in realtà è uno dei giocatori più terribili” |  calcio

L'ex arbitro Bookout attacca Vanakin: “Ha la faccia da bambino, ma in realtà è uno dei giocatori più terribili” | calcio

Straordinaria prestazione di Alexandre Boucot (43) nel programma della RTBF “La Tribune”. L'ex arbitro assesta un duro colpo a Hans Vanaken. Il centrocampista del Club Brugge è stato espulso domenica scorsa dopo la partita contro l'Anversa dopo essere andato dall'arbitro Jasper Vergout. “Vanakin insulta gli arbitri. È meschino”, dice Bookout.

“Quel cartellino rosso è stato eccellente. Eccellente. In questo modo, Jasper ha fatto un regalo a tutti gli arbitri belgi”, ha detto Bokot a La Tribune, un popolare programma della RTBF dove ogni settimana si discute di attualità calcistica. Successivamente, l'ex arbitro Vanakin non ha risparmiato sforzi. “Con la sua faccia da bambino, Vanaken può anche avere un aspetto perfetto, ma in realtà è uno dei giocatori più terribili sui nostri campi belgi. Insulta gli arbitri. È meschino. È molto fastidioso”.

“Mi ha sorpreso un po', perché ho visto che sul campo era presente lo psicologo. Ma è chiaro che non ha ancora trovato la ricetta per calmare Hans e insegnargli ad affrontare la perdita.

Non un amico di casa

Bookout non è amico di Jan Bredel. Nel 2013, puntando a un derby contro lo Standard in cui sarebbe stato nominato arbitro, Blu-Nero ha inviato una dichiarazione sorprendente al mondo. Bookout le aveva già smentite gravemente più volte nei due anni precedenti. Il Club Brugge all’epoca disse: “Anche gli osservatori neutrali hanno affermato che le sue decisioni durante gli ultimi incontri sono state particolarmente fatali per noi”.

Aspetto. Vanakin ha ricevuto un cartellino rosso dopo il fischio

READ  Il Club Brugge ha completamente dimenticato come vincere: Charleroi è rimasto in 10 uomini a Jan Bredel | Jupiler Pro League 2022/2023

Leggi anche.

“Stiamo giocando bene e non abbiamo paura di nulla”: l'Union si reca con fiducia a Bruges per partecipare alla partita di coppa