QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Mi sono rotto i legamenti crociati dopo, vero?”, ricorda Juri Mulder della partita contro la squadra di Günter Schepens.

“Mi sono rotto i legamenti crociati dopo, vero?”, ricorda Juri Mulder della partita contro la squadra di Günter Schepens.

Ospiti in tavola, Juri Mulder (Schalke 04) e Gunther Schepens (Karlsruhe) hanno un passato nel campionato tedesco. Ma hanno mai giocato uno contro l'altro?

“Non credo,” dice Mulder.

“Penso di sì,” Shibins contraddice Mulder.

Quando Shebeens mette sul tavolo il 1997, suona un campanello d'allarme per Mulder.

“Mi sono rotto il legamento crociato in quella partita”, ricorda l'olandese. “Sei stato tu?”

Tre settimane fa la Roma ha rilasciato Jose Mourinho. Secondo il portoghese i giocatori lo hanno espulso.

Guenther Schebens ammette che durante la sua permanenza a Buffalo una volta ha massaggiato un pullman fino all'uscita.

“Abbiamo vinto le prime 7 partite, ma non ha funzionato e questo ha avuto un impatto sui risultati a lungo termine”, racconta Schepens.

“Cosa abbiamo fatto per far uscire l'allenatore? Tutto.”

Se Gunter Schebens se ne va, Philipp Goss conosce già il bersaglio che mostrerà nell'Heat Journal.

“Tecnicamente non ero un giocatore molto abile. Ma dei tre ospiti qui al tavolo ero il giocatore più abile”, ha detto Schepens ridendo mentre veniva realizzato il suo gol di livello mondiale contro il Bielefeld.

READ  Una svolta drammatica per "The Bad Apple" di Hoedt.