QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Italia ha nuovamente superato la Grecia, ma questo non dice tutto

Le azioni sono rimbalzate dai blocchi di apertura quest’anno, ma anche il sentiment nel mercato obbligazionario è positivo. L’Italia è all’avanguardia, ma ci sono ancora molte sfide da affrontare.

Il rendimento effettivo dei titoli di Stato occidentali a dieci anni – il tasso di interesse a dieci anni – è diminuito di decine di punti base quest’anno. Leader Italia, il rendimento effettivo del titolo di Stato decennale emesso lo scorso dicembre è già sceso di 52 punti base quest’anno. Questa diminuzione corrisponde a un aumento dei prezzi del 4,2% quest’anno.

A causa del forte calo, il tasso a 10 anni italiano è nuovamente sceso al di sotto del tasso a 10 anni greco. Alla fine dello scorso anno, i tassi di interesse a lungo termine in Italia erano quasi 20 punti base superiori a quelli greci. Tuttavia, Société Générale è più ottimista sui titoli di stato greci che italiani. Secondo la banca, la Grecia è sulla buona strada per avere il più alto avanzo di bilancio nella zona euro nel 2026. Un anno dopo, il rapporto debito/PIL potrebbe raggiungere il livello dell’Italia.

Italia negativa

Le agenzie di rating del credito hanno alzato il rating del credito della Grecia dal 2016 e Société Générale si aspetta che la Grecia riceva un rating investment grade da una di queste agenzie nell’autunno di quest’anno. L’Italia sembra muoversi nella direzione opposta. Ad agosto, l’agenzia di rating del credito Moody’s ha abbassato l’outlook a negativo. L’attuale rating del debito italiano è a un passo dall’high yield, avverte Société Générale.