QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo staff di UGent sostiene il piano degli studenti di occupare gli edifici universitari con una lettera aperta

Lo staff di UGent sostiene il piano degli studenti di occupare gli edifici universitari con una lettera aperta

In una lettera aperta decine di dipendenti sostengono l’occupazione prevista. Sono insoddisfatti della “politica della porta di servizio” dell'Università di Gand e delle “minacce oppressive” rivolte contro gli studenti che pianificano l'occupazione. “Il fatto che il rettore dell'università abbia prima ignorato questi studenti coraggiosi e poi li abbia minacciati va contro tutto ciò che la nostra università dovrebbe rappresentare”, ha detto.

Il personale si dice anche scioccato dal fatto che l'organo di governo e il rettore dell'università abbiano ignorato il consiglio della Commissione per i diritti umani. Si raccomanda che “dato l’attuale contesto di inconfutabili crimini di guerra e diffuse violazioni dei diritti umani, non si dovrebbe concludere un’ulteriore cooperazione bilaterale con tutte le università israeliane”, si legge nella lettera aperta.

I firmatari chiedono all'Università di Gand di sospendere temporaneamente tutte le forme di cooperazione con le università israeliane e chiedono all'università di chiedere un cessate il fuoco immediato e permanente nella Striscia di Gaza. Chiedono inoltre che “la sicurezza degli studenti che occuperanno l’università diventi una priorità assoluta e che tutte le minacce vengano ritirate immediatamente”.

La lettera aperta è stata firmata online domenica intorno alle 21 da circa 130 dipendenti e studenti, tra cui più di una dozzina di professori.

READ  Un abbraccio appassionato, salvare un bambino, un giubbotto di salvataggio di plastica ...