QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lunga vita a Gaza.  Biden: una tregua prima dell'inizio del Ramadan sarà “difficile” – Stati Uniti: nessuna morte a causa dei nostri lanci aerei su Gaza |  Il conflitto israelo-palestinese

Lunga vita a Gaza. Biden: una tregua prima dell'inizio del Ramadan sarà “difficile” – Stati Uniti: nessuna morte a causa dei nostri lanci aerei su Gaza | Il conflitto israelo-palestinese

08:47

Stati Uniti: “respinto un grave attacco multi-droni sul Mar Rosso”

Le forze americane e i loro alleati affermano di aver… Grave attacco di droni Seguace Gli Houthi corpetto.

Lo ha riferito sabato il Centro di comando regionale statunitense CENTCOM Sono stati abbattuti fino a quindici droni. Questo è uno dei più grandi attacchi lanciati dai ribelli Houthi sostenuti dall’Iran nello Yemen da quando hanno iniziato ad attaccare le navi nel Mar Rosso a novembre in solidarietà con i palestinesi.

Inizialmente, i ribelli Houthi presero di mira solo le navi con collegamenti israeliani, ma poiché gli Stati Uniti e il Regno Unito effettuarono attacchi di ritorsione, Anche navi americane e britanniche come obiettivi Visibile.

Il Comando Centrale degli Stati Uniti ha affermato che questo attacco di droni “su larga scala” rappresenta “un pericolo imminente per le navi commerciali, navali e della coalizione statunitense nella regione, motivo per cui navi da guerra e aerei statunitensi e alleati li hanno abbattuti”. Ha aggiunto: “Garantire la libertà di navigazione e rendere le acque internazionali più sicure”.

Gli Stati Uniti hanno annunciato a dicembre un’operazione per proteggere le navi nel Mar Rosso dagli attacchi degli Houthi. Da gennaio anche gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno lanciato attacchi contro obiettivi Houthi nello Yemen, ma i ribelli hanno continuato i loro attacchi.

06:48

Biden dice che un cessate il fuoco prima dell'inizio del Ramadan sarà “difficile”.

Il presidente americano Joe Biden ha poche speranze di raggiungere un accordo di cessate il fuoco tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza entro l’inizio del Ramadan. Il mese di digiuno islamico inizierà all’inizio della prossima settimana.

Biden ha detto ai giornalisti di essere “profondamente” preoccupato per la violenza che potrebbe scoppiare a Gerusalemme Est durante il mese del Ramadan. Gerusalemme Est è il territorio palestinese occupato da Israele.

READ  Non una rara immagine di Lincoln in una capsula la seconda volta sotto la statua del generale Lee fuori dal paese

Aspetto. Biden esprime preoccupazione per scessate il fuoco:


Venerdì, il movimento estremista palestinese Hamas ha invitato i palestinesi a riversarsi in gran numero nella moschea Al-Aqsa a Gerusalemme durante il mese del Ramadan.. C’è una forte possibilità che la mobilitazione dei palestinesi in quella moschea porti a ulteriori violenze.

Più recentemente, venerdì, Hamas ha chiarito che non avrebbe fatto “alcuna concessione” sulle sue richieste per un cessate il fuoco definitivo nella Striscia di Gaza. Hamas, ad esempio, vuole il ritiro delle forze israeliane in cambio del rilascio degli ostaggi.

02:53

Stati Uniti: nessuna morte a causa della caduta di cibo americano su Gaza

Il centro di comando statunitense CENTCOM afferma di essere a conoscenza di notizie secondo cui civili sarebbero stati uccisi durante il lancio di cibo a Gaza, ma nega che ciò sia accaduto durante un volo statunitense. “Esprimiamo le nostre condoglianze alle famiglie delle vittime. Contrariamente ad alcuni rapporti “Questo non è il risultato dei cali americani”.Il Comando Centrale degli Stati Uniti riporta su X.


Funzionari di Hamas e un testimone oculare hanno detto a CBS News che cinque persone sono state uccise venerdì in un lancio di cibo quando un paracadute non si è aperto correttamente e il pacco è caduto su di loro. Le cinque persone sono rimaste nel campo profughi di Beach, nel nord della Striscia di Gaza. Il canale di notizie americano ha riferito che l'incidente è avvenuto alle 11:30 ora locale (10:30 ora del Belgio).

Tra le vittime che morirono c'erano due ragazzi. CBS News ha detto che altri 11 sono rimasti feriti. L'età esatta delle vittime non era nota e si diceva che l'età dei feriti variasse tra i 30 ei 50 anni.

02:15

Il Canada riprende i finanziamenti all’UNRWA

Il governo canadese ha confermato ufficialmente che intende riprendere i finanziamenti all’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA). Nonostante le indagini in corso sulle accuse di terrorismo contro l'organizzazione.

“Uno dei motivi per riprendere i pagamenti all'organizzazione umanitaria è la catastrofica situazione umanitaria a Gaza”, ha detto venerdì il ministro dello Sviluppo Ahmed Hussein.

Sono stati riconosciuti gli sforzi dell'UNRWA volti ad affrontare le accuse contro alcuni membri del suo personale e ad adottare le misure necessarie per migliorare la supervisione e la responsabilità. “Il Canada continuerà a lavorare a stretto contatto con l’agenzia di soccorso e le Nazioni Unite per attuare le riforme.

READ  Celebrità 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Khloe Kardashian mette in mostra i suoi addominali e Paris Hilton si sente di nuovo una scolaretta | celebrità

Il Canada, insieme ad un certo numero di paesi donatori, tra cui Germania e Stati Uniti, hanno congelato i propri finanziamenti all’UNRWA dopo gravi accuse. Alla fine di gennaio, Israele ha accusato 12 dipendenti dell'UNRWA di coinvolgimento nell'attacco del 7 ottobre compiuto da Hamas che ha ucciso 1.160 persone.

Le Nazioni Unite hanno espulso i dipendenti accusati da Israele e hanno aperto un'indagine interna.

00:24

Joe Biden dice che Netanyahu deve fare di più per aiutare Gaza

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ritiene che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu dovrebbe consentire che più aiuti umanitari raggiungano la Striscia di Gaza. Lo ha spiegato venerdì.

“Sì”, è stata la risposta concisa del presidente americano quando i giornalisti gli hanno chiesto se Netanyahu dovesse fare di più sul fronte umanitario.

La domanda è arrivata dopo che Biden ha lasciato il microfono aperto dopo il suo discorso sullo stato dell’Unione e ha assicurato a un senatore che avrebbe avuto una conversazione sincera con Netanyahu sulla guerra nei territori palestinesi.

Gli Stati Uniti sono il più importante alleato di Israele, ma le recenti violenze e la mancanza di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza sembrano suscitare malcontento tra i leader di entrambi i paesi.

Foto d'archivio. Il presidente americano Joe Biden e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu a Tel Aviv. (18/10/23) © Anadolu tramite Getty Images