QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Medici: campagna sui vaccini nei quartieri ad alto rischio, “Molte persone hanno informazioni completamente fuorvianti”

I medici di base, gli specialisti ei loro gruppi di interesse vogliono campagne di vaccinazione rivolte alle persone nei quartieri svantaggiati. Sono preoccupati per la bassa affluenza alle urne in questi quartieri. Gli iniziatori della lettera al Ministero della Salute sono Shakib Sana, medico di base a Rotterdam, e Robin Peters, internista presso Erasmus MC.

Secondo i medici, le informazioni importanti sui vaccini non raggiungono circa il 35 per cento della popolazione. Non capiscono né ricevono informazioni fornite in conferenze stampa relative al Coronavirus dal premier uscente Rota e dal ministro De Jong.

Questo è molto evidente nei quartieri svantaggiati. La possibilità di contrarre l’infezione è 2 volte maggiore. La possibilità di morire per Covid-19 raddoppia rispetto ad altri. E avvertono che una bassa copertura vaccinale potrebbe – a lungo termine – portare a un “serbatoio di virus”, dove le infezioni continuerebbero di nuovo.

“Il tasso di partecipazione è solo del 30 per cento”.

Il medico di base Sana ha notato che molti dei suoi pazienti non si sono presentati all’appuntamento per la vaccinazione. Il tasso di partecipazione varia dal 30 al 40 percento. È molto preoccupato per questo, perché è proprio nei quartieri svantaggiati che la possibilità di ammalarsi gravemente è alta. Condizioni come diabete, diabete, malattie polmonari e obesità sono relativamente comuni lì.

Secondo Sana, i cambiamenti nella politica di vaccinazione, ad esempio riguardo all’uso del vaccino AstraZeneca, hanno portato a grandi preoccupazioni e dubbi. “Le persone ricevono anche informazioni da un lato del loro ambiente, il che le rende sospettose e ansiose. Sto cercando di cambiare idea, ma questo richiede 45 minuti per ogni paziente. Non ho quel tempo”.

READ  Vorburgs Dagblad | Virologo Osterhaus: i bambini della scuola primaria vengono testati molto