QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Medvedev descrive l'Ucraina come un “cancro”: “La possibilità che dopo la guerra scoppi un nuovo conflitto è del 100%” |  Guerra Ucraina-Russia

Medvedev descrive l'Ucraina come un “cancro”: “La possibilità che dopo la guerra scoppi un nuovo conflitto è del 100%” | Guerra Ucraina-Russia

L'ex presidente russo Dmitry Medvedev (58 anni) ha espresso per l'ennesima volta la sua rabbia sui social. In un messaggio su Telegram ha criticato aspramente il “tumore canceroso” in Ucraina, che secondo lui “non dovrebbe esistere in alcun modo”. Medvedev ritiene che Mosca e Kiev si scontreranno “per sempre”. Ha aggiunto: “La possibilità che scoppi un nuovo conflitto dopo la guerra è del 100% (…) e né l'Unione Europea né la NATO possono evitarlo”.

Nella sua argomentazione, intitolata “Perché l’Ucraina è un pericolo per i suoi cittadini”, Medvedev dichiara che qualsiasi Stato indipendente situato sul “territorio storico russo” servirebbe da “pretesto per nuove ostilità”. Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo ritiene che paesi come l’Ucraina non abbiano il diritto di esistere “in alcuna forma”.

Aspetto. Putin pensa alla pace? “Non rinunceremo a ciò che è nostro”

“”tumore””

Secondo l’ex presidente, l’Ucraina rimarrà sempre uno stato illegittimo, indipendentemente da chi salirà al potere. Per Medvedev l'Ucraina non è altro che un “cancro”. Per questo motivo, il rischio di nuovi scontri rimarrà indefinitamente, o addirittura per sempre. La probabilità che scoppi un nuovo conflitto è del 100%, indipendentemente dai documenti di sicurezza che l’Occidente firma con il regime fantoccio di Kiev”.

Medvedev ha sottolineato che “né il rapporto dell'Ucraina con l'Unione Europea né l'adesione dello Stato artificiale alla NATO potranno impedire lo scoppio del conflitto”.

Anche se agli ucraini non piace lo Stato russo, si renderanno conto che è meglio della morte

Dmitrij Medvedev

READ  #meteo estremo: un uragano devastante in Repubblica Ceca | scienza e pianeta

“Meglio della morte.”

Medvedev prevede inoltre che presto gli ucraini si stancheranno della guerra e sceglieranno la “vita”. “Capiranno che vivono in un grande Stato collettivista. E anche se in questo momento non gli piace, capiranno che è meglio della morte: la propria morte e quella dei loro cari. Prima gli ucraini se ne rendono conto, meglio è.

Medvedev, 58 anni, stretto alleato del presidente Vladimir Putin, è noto per le sue dichiarazioni provocatorie. La settimana scorsa i russi hanno minacciato di lanciare un attacco nucleare contro l’Ucraina se il Paese avesse continuato a lanciare attacchi sul territorio russo.

Dmitry Medvedev con il presidente russo Vladimir Putin a novembre.
Dmitry Medvedev con il presidente russo Vladimir Putin a novembre. © Agenzia France-Presse